Dal CuneeseAttualità

Aperti al transito i due nuovi cavalcaferrovia a Magliano Alpi e Trinità

Sono già aperti e percorribili dal pomeriggio di venerdì 14 gennai i due nuovi cavalcaferrovia tra le stazioni di Fossano e Mondovì, nei comuni di Magliani Alpi e Trinità. I manufatti sono stati inaugurati dal presidente della Provincia Federico Borgna, ente che con Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) si è occupato del rifacimento dei due ponti risalenti agli inizi del ‘900. Al taglio del nastro erano presenti anche i sindaci Ernesta Zucco (Trinità) e Marco Bailo (Magliano Alpi) anche consigliere provinciale, con il collega della Provincia Pietro Danna. Per Rfi è intervenuto Gaetano Pitisci, responsabile Unità Territoriale Torino Linee Centro Sud di Rete Ferroviaria Italia (Rfi). Presenti anche i tecnici che hanno lavorato alle opere, frutto di un investimento di circa 2,3 milioni di euro suddiviso a metà tra Rfi e Provincia e di un lavoro di squadra tra la Direzione operativa Infrastrutture Territoriale di Torino di Rfi e il Settore Lavori Pubblici della Provincia di Cuneo. Obiettivo: risolvere le problematiche relative allo stato di conservazione dei manufatti e al loro necessario adeguamento agli attuali carichi circolanti su strada per una maggiore mobilità sostenibile.

Tre le fasi degli interventi. La prima, avviata lo scorso mese di luglio, è consistita nei lavori di predisposizione delle aree di cantiere e in quelli per realizzazione delle nuove spalle a tergo delle esistenti. La seconda, svoltasi nel corso di una interruzione continuativa di sette giorni che ha interessato la linea ferroviaria nel settembre scorso, è consistita nella rimozione delle vecchie travate e nel varo di quelle nuove. La terza, negli ultimi mesi del 2021, ha permesso la realizzazione di tutti gli interventi di finitura e le lavorazioni per il rispristino della viabilità sulle strade provinciali 422 e 3: asfalti, guardrail, marciapiedi, parapetti, opere di smaltimento delle acque e altro ancora. I lavori hanno permesso anche di ampliare la carreggiata e di costruire adeguati marciapiedi, così da eliminare le restrizioni di velocità e di carico che erano in vigore sulla strada provinciale 3 nel comune di Trinità e sulla provinciale 422 nel comune di Magliano e restituendo i due cavalcaferrovia in condizioni di massima sicurezza e percorribilità..

“Occorre sottolineare – ha sottolineato il presidente Borgna – che queste opere sono state possibili perché la Provincia e Rfi hanno lavorato insieme. E’ stato davvero un lavoro fatto a quattro mani da due grandi istituzioni che hanno dimostrato che la pubblica amministrazione può lavorare davvero bene, rispettare i tempi previsti, fare delle belle opere e risolvere i problemi. Credo che sia un’altra bella pagina per la provincia di Cuneo come territorio”.

Soddisfazione è stata espressa anche dai due sindaci di Magliano e Trinità. Bailo: “Era una situazione difficile che provocava non pochi incidenti e disagi ai cittadini. Un’opera quindi molto importante per i nostri piccoli paesi a volte poco considerati e, di conseguenza, un doppio grazie ai due soggetti protagonisti, cioè al presidente della Provincia e a Rfi”. Zucco: “Con questa infrastruttura noi abbiamo raggiunto due traguardi: rendere più agevole l’accesso al cimitero che si trova dall’altra parte della strada; avere un percorso più scorrevole verso Cuneo con un ponte che, ora con la pendenza giusta, è stato migliorato anche dal punto di vista della sicurezza. Decisamente un ottimo lavoro”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com