Anche Cherasco si adegua al Capodanno senza botti

Chi non rispetta l’ordinanza incorre in una sanzione che va dai 25 ai 500 euro

Il Capodanno a Cherasco si festeggia senza botti. Un’ordinanza del sindaco vieta di accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari su tutto il territorio comunale dal 31 dicembre 2015 al 2 gennaio 2016. “Una decisione – spiega il vicesindaco Carlo Davico – che vuole promudivieto-botti-310x165overe uno stile di far festa consapevole. Purtroppo l’uso di petardi, razzi e fuochi d’artificio sono spesso causa di danni fisici per chi li maneggia o per chi ne viene accidentalmente colpito, possono provocare danni materiali al patrimonio pubblico e privato, come all’ambiente naturale, le detonazioni hanno particolari effetti negativi sul mondo animale”.
La violazione dell’ordinanza comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.