LANGA DEL BAROLOGrinzane CavourLANGHEAttualità

Anche Babbo Natale impara a potare la vite !

Una simpatica ciurma di Babbi Natale sono comparsi nei vigneti di Nebbiolo atto a Barolo DOCG coltivati ai piedi del Castello di Grinzane Cavour: si tratta di una goliardica iniziativa di alcuni studenti delle classi quarte della Scuola Agraria dell’IIS Umberto Primo, in occasione dell’ultima  esercitazione didattica di potatura delle viti prima delle vacanze natalizie.

Gli studenti, infatti, proprio in queste settimane hanno avviato, coadiuvati dai tecnici e dagli insegnanti, le operazioni di potatura secca dell’ampio vigneto di circa 10 ettari che costituisce, insieme al noccioleto, l’azienda agraria della scuola. Un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, in cui si svolge la didattica professionalizzante e che risulta un fiore all’occhiello per la preparazione di tecnici e professionisti dell’agricoltura specializzati nella coltivazione delle più importanti colture di Langa e Roero.

Durante il percorso triennale per il conseguimento del titolo di Operatore agricolo ed il successivo biennio che porta al Diploma superiore, gli studenti hanno modo di condurre numerose attività pratiche, seguendo in prima persona tutte le fasi della coltivazione, dall’impianto alla vendemmia e anche le successive operazioni di trasformazione e vinificazione  fino alla messa in bottiglia.

Ovviamente la vitivinicoltura è solo una componente, seppur importante, del percorso di studi offerto dall’Istituto professionale per l’agricoltura di Grinzane Cavour, che spazia dalla coricoltura, altro pilastro portante della formazione tecnica e professionale, alle colture cerealicole, frutticole, orticole e floricole in pieno campo e serra, con degli approfondimenti anche sul settore zootecnico, con particolare riferimento alla razza bovina piemontese.

La scuola agraria di Grinzane Cavour si conferma un punto di riferimento insostituibile per la formazione di tecnici del settore agricolo del territorio, registrando altissimi tassi di impiego degli allievi al termine del percorso di studi, nonché importanti riscontri in termini di auto-imprenditorialità. La scuola è un polo di cultura aperto e da scoprire: l’invito, rivolto in particolare alle famiglie degli studenti interessati all’iscrizione per l’anno scolastico 2022/23, è di partecipare alle giornate di scuola aperta previste per 15 e 22 gennaio ed ai numerosi incontri on-line, mediante piattaforma g-meet, dietro prenotazione da effettuarsi sul sito della scuola www.iisumbertoprimo.it nell’apposita sezione Orientamento.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button