Altri 6 mesi di affitto del controverso multatore stradale

Il “Velocar red & speed”, l’apparecchio elettronico piazzato all’incrocio tra via Antonio Racca e la circonvallazione (provinciale 661) a Sanfrè, resterà attivo per almeno altri 6 mesi. Così ha deciso la Giunta diretta dal sindaco Gianmario Racca. Essa ha rinnovato l’accordo con la ditta fornitrice del dispositivo, la B. M. Servizi di Origgio (Va). Secondo l’Amministrazione la prosecuzione del rapporto è opportuna: «Per garantire la sicurezza» – si legge sulla delibera – al quadrivio in questione.

Un’affermazione controversa, come il funzionamento del dispositivo che fa scattare la foto-multa al semplice superamento, anche con sole due ruote del veicolo, della linea di arresto prospiciente il semaforo. Secondo le opposizioni che l’avevano criticato in Consiglio comunale, il “Velocar” più che alla sicurezza servirebbe a far cassa.

Il dispositivo restò a lungo spento dopo che era stato attivato nel 2015 in presenza di una segnaletica non conforme. Il Comune si trovò a soccombere di fronte a ricorsi giudiziari e a ritirare in autotutela qualche migliaio di verbali. Poi ha rimesso a posto le strisce anche pedonali sull’asfalto, posizionato cartelli d’avviso agli automobilisti e riacceso l’apparato che costa mensilmente d’affitto 2.650 euro + Iva al 22%. Ovviamente in Municipio contano che produca almeno il necessario a recuperare queste uscite.

X