Allarme al circolo sportivo San Cassiano: fermati 6 giovani in fuga

CC generica1_

E’ stata la tempestiva segnalazione di un cittadino albese al numero unico di emergenza 112 a mettere immediatamente in azione il piano di controllo del territorio attuato dai Carabinieri di Alba per contrastare il fenomeno dei furti notturni in città e periferia.

Erano infatti le 23.30 circa dell’altra sera, quando un passante ha notato alcuni giovani scavalcare la recinzione del circolo “SPORTING CLUB ALBESE” di San Cassiano.

Il solerte cittadino ha subito dato l’allarme e, dalla centrale operativa albese è stata immediatamente diramata la segnalazione agli equipaggi del Radiomobile, impegnati nei servizi di vigilanza della zona.

Le gazzelle, a sirene spiegate, hanno raggiunto immediatamente il circolo ed i militari sono così riusciti a bloccare un gruppo di giovani, tra cui anche un minore, usciti di corsa dalla struttura dopo che era scattato l’allarme perimetrale.

La posizione dei giovani albesi fermati, tutti incensurati, è ora al vaglio dei Carabinieri che, coordinati dall’Autorità Giudiziaria, dovranno cercare di stabilire se si tratti un tentativo di furto sventato grazie al tempestivo intervento dei militari oppure della classica bravata di un gruppo di adolescenti, tutti in età compresa dai 15 ai 19 anni che, per loro stessa ammissione,  per svagarsi dalla solita “routine” serale di vacanza scolastica, hanno deciso di scavalcare la recinzione del circolo senza però essere in grado di dare un giustificato motivo al loro gesto, né soprattutto rendersi conto dei rischi e delle conseguenze a cui andavano incontro.

In passato, sia il circolo di San Cassiano che altre strutture sportive della città sono stati oggetto di atti di vandalismo notturni ad opera di ignoti; casi tuttora insoluti, a cui, adesso, grazie all’identificazione del gruppo di giovani si potrà forse dare una svolta.

Preme sottolineare, come sempre in questi casi, quanto sia stata determinante la segnalazione al 112 che ha permesso l’immediato intervento dei carabinieri che, specie in questo periodo di festività, hanno intensificato i servizi di controllo e vigilanza sia in città che nei comuni di Langa e Roero.