Alla Fondazione Mirafiore due modi di raccontare la storia

100
Maestra di cerimonie. Barbara Ronchi della Rocca è anche consulente del Quirinale. A Serralunga interverrà sulla storia del galateo a tavola

Fine settimana molto intenso alla Fondazione Mirafiore di Serralunga d’Alba (Tenuta Fontanafredda). Venerdì 6 e sabato 7 aprile, infatti, al Laboratorio di Resistenza Permanente andranno in scena gli incontri con Alessandro Barbero e Barbara Ronchi della Rocca.

Venerdì alle ore 19, Barbero, professore di Storia medievale alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Piemonte Orientale, terrà una lectio magistralis incentrata sul metodo per capire con precisione i confini tra i concetti di “storia” e quello di “memoria”, due falsi amici che occorre non confondere. Il rischio incombe soprattutto là dove si parla di storia recente. Di fronte a pagine controverse della nostra storia recente, infatti, capita spesso di ascoltare pubblici appelli a una memoria condivisa.

Sabato, alle 18.30 sarà la volta di Barbara Ronchi della Rocca, consulente per le cerimonie al Quirinale e autrice del manuale di buone maniere dell’Unione Europea. Alla Fondazione Mirafiore, l’ospite racconterà, qualcosa di intrigante, che sta a metà tra la storia, il costume, la cucina e il galateo. Una storia della tavola, della convivialità e delle tradizioni gastronomiche italiane che, tra Rinascimento e 1800, sono state di guida per tutta l’Europa. Sarà interessante anche riscoprire le poco conosciute origini italiane della polenta, del vermut e di molti dolci, come il Pan di Spagna che, a dispetto del nome, è nato a Genova.

La partecipazione ai due incontri è come sempre libera e gratuita. Gli organizzatori, tuttavia consigliano di prenotare il posto compilando il modulo disponibile sul sito www.fondazionemirafiore.it. Sulla stessa pagina sarà possibile seguire gli incontri in diretta streaming.