ALBAEventi

Alba&Jazz: Il festival “aggira il Covid” e arriva in un inusuale mese di luglio

Tre serate di grande musica nell’Arena Sacerdote di Alba: ospiti artisti di fama mondiale

ALBA – «E anche quest’anno ci siamo! Un guizzo deciso con l’entusiasmo che ci ha sempre contraddistinti ed eccoci qui, con un programma che è un vero ritorno alla vita. Noi dell’Associazione Alba & Jazz e il nostro direttore artistico Fabio Barbero abbiamo pazientemente e fiduciosamente atteso il momento giusto. Giugno, nostro mese tradizionale oramai da 13 anni, è servito stavolta a organizzare, a tempo di record ed in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, un Festival che sappiamo già sarà indimenticabile. Un po’ perché all’Alba, davvero, di un nuovo tratto di vita che tutti vediamo come una rinascita.

Ma anche per gli strepitosi musicisti che abbiamo invitato durante i tre giorni di festeggiamenti con musica di livello eccelso». Con queste parole l’associazione Alba&Jazz presenta l’edizione 2021 del festival musicale dedicato al Jazz. Sarà l’Arena Sacerdote ad ospitare i concerti, che prenderanno il via venerdì 23 luglio alle 21.15 con il Carlos Sarduy Quintet “Luz”. Il ritorno al live coinciderà con un concerto irresistibile di musica Afrocubana di alta classe. Un abbraccio di suoni, di melodia, di ritmo, che ci riporterà alla vita dopo troppo silenzio. L’ingresso è libero con possibiltà di prenotazione su www.eventbrite.it. Sabato 24 luglio alla stessa ora sarà la volta del John Patitucci Trio. Tre giganti della musica, un trio pianoless in cui la parte armonica, gli accordi, saranno, semplicemente, formati dall’intreccio di tre voci singole di tre musicisti strepitosi, dalla personalità musicale spiccata ma sempre alla ricerca di un suono comune.

Un’ occasione unica di incontrare da vicino artisti internazionali che ogni giorno fanno la storia del Jazz. Prevendite: www.ticket.it. Il festival si chiuderà domenica 25 luglio, sempre alle 21.15 con un tributo a Gato Barbieri, messo in scena da Giovanni Guidi e una fantastica band. Guidi è uno dei nostri pianisti più talentuosi e amati, e non solo in Italia. Uno stile, una voce, un pianismo e un tocco inconfondibili, una passione che non è solo musicale ma anche civile, un musicista compositore completo e in continuo divenire. Il tributo porterà gli spettatori da Parigi a Buenos Aires, per un concerto di chiusura spettacolare. Anche per questo spettacolo le prevendite sono disponibili su www.ticket.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button