ALBAAttualità
In primo piano

Alba: Parrocchie, via agli accorpamenti, In vigore dal primo settembre le nuove nomine decise dal vescovo

Unificate le parrocchie del centro storico per far fronte alla crisi delle vocazioni

ALBA – Scatta da questa settimana, a partire dal primo settembre, la “rivoluzione” nelle parrocchie albesi decisa dal vescovo Marco Brunetti. Tante le parrocchie che saranno “accorpate” e affidate alla gestione di un unico sacerdote. Una necessità giustificata dal contemporaneo pensionamento di numerosi religiosi e dalla difficoltà di reperire giovani sostituti a causa delle carenze vocazionali. Ma se i tagli e gli accorpamenti operati dalla Diocesi riguardano l’intero territorio di Langhe e Roero, è nelle parocchie albesi che si registrano i maggiori cambiamenti. Questa settimana, i fedeli delle parrocchie di San Giovanni e dei Santi Cosma e Damiano saluteranno don Renato Gallo, che ha raggiunto la meritata pensione.

Analogamente, i fedeli delle parrocchie di Mussotto, Piana Biglini, San Rocco e Scaparoni, saluteranno don Franco Gallo per raggiunti limiti di età. Ad occuparsi delle parrocchie del centro storico di San Giovanni e Cosma e Damiano sarà chiamato don Bernardino Negro, che manterrà contemporaneamente il suo attuale incarico presso la Cattedrale di San Lorenzo. Ad occuparsi delle frazioni di Mussotto, Piana Biglini, San Rocco e Scaparoni sarà invece don Pierluigi Voghera. I fedeli delle parrocchie albesi interessate dal cambio di consegne potranno tuttavia continuare a fare affidamento sulla preziosa presenza di don Renato Gallo e don Franco Gallo, che manterranno comunque diversi incarichi come collaboratori parrocchiali. Nell’ambito del rinnovamento della Diocesi, si segnala anche la nomina di diversi Amministratori Parrocchiali nelle chiese cittadine. In particolare, don Adriano Rosso è nominato Amministratore delle Parrocchie di Frazione Como e San Rocco Seno d’Elvio, mentre don Maurizio Penna è nominato Vicario parrocchiale delle Parrocchie di San Lorenzo, dei Santi Cosma e Damiano e di San Giovanni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button