More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Alba: l’edilizia scolastica delle scuole superiori nell’incontro con la Provincia

    spot_imgspot_img

    Mercoledì 25 gennaio il sindaco di Alba Carlo Bo e l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio hanno incontrato in Municipio Davide Sannazzaro sindaco di Cavallermaggiore e consigliere provinciale con delega all’Edilizia scolastica, insieme a Fabrizio Freni dirigente del settore Edilizia scolastica della Provincia di Cuneo, alla presenza dei dirigenti scolastici delle scuole superiori albesi, accanto alla dirigente della Ripartizione Opere Pubbliche del Comune di Alba, architetto Daniela Albano.

    Durante l’incontro si è parlato della nuova palestra per la cittadella degli studi attigua al Centro Giovani H-Zone per la quale la Provincia ha ottenuto un finanziamento dai fondi del PNRR. Nei prossimi giorni proseguirà il confronto con la Soprintendenza per la definizione dell’iter del progetto.

    Inoltre, sono state affrontate le problematiche e le previsioni dei vari istituti superiori ed anche il tema dei fondi PNRR, a cui ciascun istituto può accedere per ammodernare sotto l’aspetto digitale le aule e i laboratori. Ogni istituto potrà ricevere un finanziamento di oltre 200 mila euro.

    Dichiara il sindaco Carlo Bo: «Siamo soddisfatti di questo incontro e della vicinanza della Provincia alla nostra città dimostrata con questa importante riunione. Ringrazio il consigliere provinciale Davide Sannazzaro per l’attenzione dimostrata verso il nostro territorio. Le scuole superiori albesi, in continua crescita in termini di incrementi sulla popolazione scolastica, necessitano di ampliamenti e ammodernamenti, oltre all’importante manutenzione ordinaria eseguita costantemente». 

    Dichiara il consigliere provinciale con delega all’Edilizia scolastica Davide Sannazzaro: «È stato molto importante questo pomeriggio ad Alba per definire e condividere con il comune i passaggi per la realizzazione della nuova palestra scolastica. Visti i tempi ristretti dati dal PNRR. Ho voluto inoltre ascoltare i dirigenti scolastici delle scuole superiori della città per avere un quadro completo della progettualità e dei bisogni di questa importante realtà della nostra provincia».

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio