ALBAAttualità

Alba: l’Amministrazione comunale, Protezione civile e gli Alpini, hanno ricordato l’alluvione ’94 (Fotogallery)

Sono passati ormai 27 anni dalla notte di sabato 5 novembre 1994 quando, alle 22, il suono delle sirene delle Ferrero fece capire che qualcosa di molto grave stava accadendo ad Alba. Aveva piovuto per qualche giorno, ma nulla faceva presagire ciò che stava per abbattersi lungo l’asta del Tanaro da Garessio sino ad Alessandria. L’acqua scese dalle montagne sino a gonfiare il fiume con una portata, 35mila chili al secondo per una piena 9 metri sopra lo zero idrometrico del Tanaro, che spazzò via ogni ponte, ogni casa e strada in gran parte dei territori più prossimi al fiume. Quando tornò il sole si contò un bilancio di 70 morti di cui 9 ad Alba, 2.500 sfollati, centinaia di case distrutte, danni per centinaia e centinaia di milioni di lire tra danni alle attività, alle aziende, alla infrastrutture, alle abitazioni e proprietà.

Alba non ha dimenticato e mai potrà dimenticare quanto accadde quando madre natura decise si punire le colpe dell’uomo dimentico dei suoi limiti riprendendosi ciò che le apparteneva. La tragica alluvione dei primi giorni del 1994 è stata ricordata sabato pomeriggio grazie all’intervento dei gruppi di Protezione Civile: Proteggere Insieme, CRI Italiana, Misericordia di Santa Chiara, ANC e ANA nati successivamente a quella tragica emergenza. Nelle parole del sindaco Carlo Bo e dell’onorevole Monica Ciaburro, sindaco di Argentera, è stato ricordato il ruolo svolto dalla protezione civile nel prestare i primi soccorsi alla popolazione di Alba e, successivamente, quanto la nostra città avrebbe fatto per restituire il bene e l’aiuto che le venne portato in dono in un momento tanto drammatico.

A fianco all’Amministrazione comunale – presente con il sindaco Carlo Bo, gli assessori Elisa Boschiazzo ed Emanuele Bolla, i consiglieri Elena Alessandria, Alberto Gatto, e Anna Chiara Cavallotto – hanno partecipato l’onorevole Monica Ciaburro, alcuni parenti delle vittime,  tanti volontari delle associazioni albesi  e il Gruppo Alpini di Alba che ha inserito la commemorazione nel calendario delle celebrazioni del centenario in programma nel fine settimana.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button