CORONAVIRUSALBA

Alba: la speranza non muore mai e ci regala le Notti della Natività

Dal 5 dicembre al 6 gennaio il centro storico sarà una festa per grandi e piccini

Il Natale sta arrivando e la Città di Alba conferma la 13ª edizione di Notti della Natività, organizzata come sempre dal Borgo di San Lorenzo, coadiuvata da soggetti pubblici e privati della zona. «Crediamo fermamente che il Natale è la luce che viene nel mondo, la vita che si rinnova e mai come ora la nostra comunità ha bisogno di celebrare le tradizioni e sentirsi rassicurata e accolta – dichiara il presidente del Borgo San Lorenzo Ines Manissero, che nel 2020 festeggia i quarant’anni di attività, sottolinea la volontà di proseguire anche in questo momento difficile-. Un ringraziamento particolare va ai tanti volontari e agli sponsor che condividono con noi la consapevolezza di portare un messaggio importante di speranza e serenità. Per noi Natale significa gioia, amore, amicizia, famiglia, solidarietà e collettività»

L’edizione di quest’anno, sarà giocoforza stravolta nella sua filosofia, vista l’impossibilità di organizzare qualsiasi spettacolo dal vivo. Dal 5 dicembre al 6 gennaio il centro storico ospiterà affascinanti installazioni luminose, allestimenti e tante curiosità.

In piazza Ferrero ci sarà, come da tradizione l’Albero degli Auguri della Famiglia Ferrero. Nella stessa piazza si potrà ammirare la Grande Stella. Il meraviglioso astro luminoso alto 7 metri, simbolo del Borgo delle stelle, molto apprezzato e fotografato lo scorso anno, vola in una nuova collocazione e continua ad illuminare il Natale di Alba.

L’animazione sarà proposta tramite un sistema di filodiffusione, che porterà la musica e l’atmosfera di festa nelle vie Maestra, Cavour, Coppa, Calissano e nelle piazze Pertinace e Duomo. Le luci faranno da contorno a questi suoni, creando alcune parole delle canzoni interpretate dagli artisti che si sono esibiti ad Alba, nelle scorse edizioni delle Notti.

Non mancherà nemmeno il presepe diffuso, che sarà allestito in 5 ambientazioni diverse lungo via Maestra, offrendo l’esposizione di bellissime statue artigianali italiane dipinte a mano, realizzate secondo l’antica tradizione italiana da figurinai Lucchesi.

Ma le sorprese non finiscono qui, perché anche il Municipio sarà illuminato a festa e ai suoi piedi troverà posto il libro dei desideri, dove ognuno potrà scrivere il proprio pensiero natalizio. Anche in piazza Duomo ci sarà un grande albero luminoso, mentre Babbo Natale, per un anno si prenderà una vacanza, lasciando però la cassetta delle lettere, che sarà ospitata dal Palazzo Banca d’Alba.

Chiudiamo parlando dei giochi di luce, che salvo imprevisti illumineranno le torri, mentre in tutto il centro saranno collocati alcuni “punti selfie”, per scattare la foto e inondare i social di messaggi di speranza per un 2021 migliore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button