ALBAAttualità

Alba ha celebrato il 77° anniversario del Giorno della Memoria

In occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria il Comune di Alba, in collaborazione con l’Associazione Beato Padre Giuseppe Girotti, con l’ANPI ed il centro culturale San Giuseppe, ha previsto un serie di eventi che si sono svolti giovedì 27 gennaio in ricordo della liberazione dei prigionieri di Auschwitz da parte dei soldati della 60a Armata dell’esercito russo.
“Il 27 gennaio 1945 – ha commentato il sindaco Carlo Bo – il mondo conobbe l’esistenza dei campi di sterminio e con essi l’abisso dell’orrore che può raggiungere la follia umana. Per questo è importante ricordare per non dimenticare, perché anche quelli che consideriamo diritti fondamentali acquisiti vanno difesi e preservati ogni giorno. Il “Giorno della Memoria” è stato istituito per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.
E tra questi italiani ci sono anche due nostri concittadini cui dobbiamo il tributo dell’esempio dato dalle loro azioni: Beato Girotti, rinchiuso nel campo di Dachau per aver sostenuto ebrei e partigiani, e padre Vincenzo Prandi, trucidato dai soldati giapponesi mentre tentava di salvare i suoi fedeli che si erano rifugiati nella sua chiesa”.
La celebrazione del Giorno della Memoria ha avuto inizio alle ore 11 nei giardini di via Roma con un momento istituzionale, con la deposizione di una Corona di Alloro alla targa “Martire dei Campi di Sterminio” e la partecipazione di alcune classi della scuola media “G. Vida”. Lo studioso Renato Vai ha ricordato la figura e l’opera svolta da Angelo Travaglia presso le scuole albesi per affidare ai giovani il ricordo e l’ammonimento di quanto accadde nei campi di sterminio.
Nel pomeriggio, in collegamento streaming sul canale Youtube del Comune è stato trasmesso l’incontro organizzato dall’assessorato alla Cultura in occasione del Giorno della Memoria.
I lavori, moderati dall’assessore alla Cultura Carlotta Boffa, sono stati introdotti da una conferenza con gli interventi di Fabio Levi del Centro Internazionale di Studi Primo Levi, Michel De Luca dell’Associazione Deina, Enzo Demaria dell’ANPI Alba–Bra e Roberto Cerrato e Renato Vai dell’Associazione Padre Girotti. Seguiranno gli interventi dei Consiglieri, del Sindaco Carlo Bo e del Presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri.
In conclusione, sabato 29 e domenica 30 gennaio si sono svolte due Messe in suffragio di Padre Vincenzo Prandi – nella chiesa della Moretta -, di tutti i martiri dell’olocausto e in ricordo dei “Giusti” nella chiesa del Divin Maestro.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button