ALBACRONACA
In primo piano

Alba flagellata dal maltempo: Sopralluogo del Sindaco Bo e Assessore Bolla

ALBA – I violenti temporali per i quali la Protezione Civile aveva diramato l’allerta meteo arancione su tutto il Piemonte per il pomeriggio di sabato31 luglio hanno colpito anche Alba. Poco prima delle 15 sulla città si è abbattuto un violento fortunale che ha scaricato una violenta precipitazione e violentissime raffiche di vento.

“Si tratta di eventi attesi – ha spiegato la dottoressa Laura Campigotto, responsabile della Protezione Civile comunale – e dovuti allo scontro tra il caldo umido di luglio e correnti fredde in arrivo da ovest. Il comportamento di questi fenomeni estremi è tipico: la previsione generale è valida per tutto il territorio, ma le zone più colpite sono diffuse a macchia di leopardo. Nel nostro caso il temporale è arrivato dal Braidese e, nelle vicinanze di Alba si è scaricato in direzione del Tanaro. Successivamente ha seguito il corso del fiume in direzione nord interessando le due sponde del fiume con fenomeni di varia entità. La Protezione Civile era in allarme e questo ha consentito di intervenire rapidamente a fronteggiare  i danni, le difficoltà e i pericoli generati dal temporale. E’ presumibile ritenere, sulla base dei danni registrati ad Alba, che qui le correnti d’aria abbiano dato vita a una o più trombe d’aria che si sono abbattute in particolare nella zona del Vivaro per poi raggiungere il fiume”.

A conferma delle parole della dottoressa Campigotto possiamo confermare che i danni maggiori, soprattutto alberi divelti o spezzati si sono verificati in strada di Mezzo, nei pressi del parcheggio della Ferrero, in via San Pio V, nel piazzale del cimitero monumentale e in via Pietro Ferrero. Qui è crollato sulla strada un ponteggio in tubi e lamiera posto a protezione di lavori in esecuzione sul tetto di un’abitazione. Fortunatamente il crollo non ha provocato danni a persone. Ma per consentire il recupero dei materiali e il ripristino della viabilità la strada è stata chiusa al traffico per molte ore per consentire il lavoro dei Vigili del Fuoco e delle ditte che hanno collaborato con loro. Il sindaco Carlo Bo (in foto con l’assessore Emanuele Bolla e il consigliere regionale Martinetti in Strada di Mezzo) ha eseguito un sopralluogo nelle zone più colpite dal vento e dalla pioggia. Altri danni si sono verificati in piazza Prunotto e lungo l’anello di circonvallazione. Come confermato dal centralino della Polizia Municipale di Alba l’evento non ha prodotto danni a persone. In questo momento in tutta la città sono al lavoro le squadre della Protezione Civile e delle ditte incaricate del taglio e della rimozione degli alberi abbattuti dal vento e di quelli che risultassero pericolanti e quindi pericolosi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button