ALBADal Comune

Alba: Emergenza casa, ecco i nuovi alloggi, ospiteranno 13 famiglie

ALBA – Il Comune investirà nell’acquisizione di 13 alloggi che si trovano a Piana Biglini nei pressi della rotatoria che consente di raggiungere l’abitato svoltando a destra rispetto alla statale 231. Il lotto, che passerà di mano per 650mila euro, fa parte di un complesso di recente costruzione realizzato allo scopo di affrontare il problema dell’emergenza casa, mettendo a disposizione di famiglie aventi diritto un’abitazione a canone agevolato. Purtroppo la porzione centrale dell’intervento – acquistata da un unico proprietario – è stata rapidamente occupata da persone senza fissa dimora e malintenzionati che hanno divelto e a­sportato ogni oggetto metallico convertibile in valuta, dai citofoni ai termosifoni passando per le tubazioni e gli impianti elettrici. Col tempo è divenuto evidente che lo stato di abbandono aveva creato anche le premesse per l’insediamento abusivo di soggetti dediti al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Per ridare un futuro agli alloggi, il Comune ha scelto di coinvolgere l’ATC in un progetto di recupero e successiva gestione dei locali e delle pertinenze (garage, box, cantine e posti auto). «Tutti siamo a conoscenza del fatto – spiega il sindaco Carlo Bo – che le criticità sociali ci sono e sono state incrementate dalla pandemia e dalla crisi economica che l’accompagna. Queste abitazioni erano state realizzate per mitigare situazioni di disagio e, grazie al coinvolgimento dell’Agenzia Territoriale per la Casa, saranno utilizzate nel modo migliore. Il proprietario aveva deciso che – di fronte allo stato degli immobili – non intendeva più farne uso. E’ stata fatta una perizia asseverata del valore residuo stabilendo che 650mila euro fosse un prezzo equo per l’acquisto dei locali e delle pertinenze (13 alloggi, 8 box e 5 posti auto) da parte dell’operatore. Le risorse economiche saranno messe a disposizione dal Comune in collaborazione con la Regione. L’ATC, grazie al 11%, recupererà i locali e li prenderà in gestione per utilizzarli». Con l’approvazione del bilancio consuntivo (ad aprile) e la determinazione dell’avanzo di bilancio sarà possibile determinare se l’investimento sarà effettuato al 100% dal Comune o se sarà compartecipato dalla Regione. L’inizio dei lavori di riqualificazione è previsto entro il mese di giugno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button