Alba: donna scomparsa nel 2011 ricompare nel varesotto

come-fare-una-denuncia-dai-carabinieri_12c7aeedf9a609450e4d2c09ae03c84f

Una cittadina dell’est Europa che aveva semplicemente cambiato cognome.

E’ stata rintracciata nel varesotto una cittadina rumena di 45 anni che nel 2011 era scomparsa da Alba facendo perdere le sue tracce. Per i Carabinieri si era trattato semplicemente di un allontanamento volontario. La donna, evidentemente desiderosa di rifarsi una vita lontano da Alba e dal suo compagno, aveva fatto i bagagli e, senza dare troppe spiegazioni, si era allontanata verso destinazione ignota. Il suo compagno ne aveva denunciato l’allontanamento ai Carabinieri e poi della donna non si era saputo più nulla. Occorre premettere che in molti paesi stranieri, tra cui la Romania, all’atto del matrimonio la sposa acquisisce il cognome del marito, salvo chiedere di conservare il proprio. La donna in questione, quando si è allontanata da Alba aveva ancora il cognome del coniuge; con il divorzio, intervenuto successivamente, aveva richiesto ed ottenuto di riappropriarsi del proprio cognome da nubile e con esso si era rifatta una vita in un piccolo centro in Lombardia lasciandosi alle spalle il passato albese ed evitando inconsapevolmente di essere rintracciata attraverso controlli al terminale effettuati con il nuovo nome. Nei giorni scorsi la svolta. Attraverso controlli incrociati e consultazione di social network i Carabinieri sono riusciti a venire a capo della vicenda. Su input dei Carabinieri di Alba, la donna è stata convocata in caserma dal maresciallo del posto al quale ha potuto chiarire la propria vicenda personale.

X