ALBADal Comune

Alba: contributi per affitto e tassa rifiuti. Domande entro il 15 settembre 2022

Fino alle ore 24 di giovedì 15 settembre 2022 i nuclei familiari residenti ad Alba in possesso dei requisiti possono presentare domanda per la concessione di contributi sul pagamento dell’affitto per l’anno 2022 e della tassa rifiuti – Tari 2022.

La domanda dev’essere presentata esclusivamente attraverso la compilazione e l’invio online dei moduli presenti sul sito del Comune di Alba www.comune.alba.cn.it alla pagina “Situazione Coronavirus ad Alba” – https://www.comune.alba.cn.it/101-servizi-sociali-e-assistenza-scolastica/segreteriato-sociale-e-politiche-per-la-casa/5453-bando-per-la-concessione-di-contributi-ai-nuclei-familiari-per-il-pagamento-dei-canoni-di-locazione-e-per-il-pagamento-dell-utenza-domestica-tari-2022.

Non saranno ammesse forme differenti di presentazione.

1)      contributo per il pagamento dell’affitto:

I contributi sono finalizzati al pagamento di canoni di locazione anno 2022, sia in termini di ristoro di morosità maturate negli anni 2022 (parziale e/o totale) sia in termini di anticipo, e saranno liquidati direttamente al proprietario dell’alloggio in locazione.

Per poter beneficiare del contributo, gli inquilini devono possedere i seguenti requisiti:

–        residenza nel Comune di Alba e nell’immobile per il quale si richiede il contributo;

–        essere titolari di un contratto di locazione privato, regolarmente registrato, riferito all’alloggio in cui il richiedente ha la residenza anagrafica;

–        essere in possesso di un Isee in corso di validità pari o inferiore a 19 mila euro;

–        non aver percepito fondo sostegno locazione annualità 2021 per un importo complessivo pari o superiore a 2 mila euro;

–        non aver beneficiato di contributi erogati dalla Regione Piemonte per contratti stipulati nell’anno 2022 tramite le agenzie sociali per la locazione (Aslo);

–        non aver beneficiato di contributi relativi al Fondo Inquilini Morosi Incolpevoli (Fimi) erogati nel 2022;

–        non essere proprietario, né il richiedente né gli altri componenti il nucleo familiare, di immobili per uso abitativo/commerciale;

–        essere in regola con il pagamento delle rette e tariffe dei servizi comunali a domanda individuale relativi al settore educativo e scolastico (es. mensa scolastica, asilo nido, ecc..);

–        non essere titolari di contratti di assegnazione di alloggio di edilizia sociale o di alloggio di edilizia agevolata/convenzionata realizzato con contributi pubblici.

2)      contributo per il pagamento della tassa rifiuti domestica – tari:

I contributi sono finalizzati alla parziale copertura del pagamento della tassa rifiuti domestica – tari anno 2022 e saranno erogati al richiedente.

Per poter beneficiare del contributo gli inquilini devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

–        residenza nel Comune di Alba nell’immobile con riferimento al quale si richiede il contributo;

–        essere in possesso di un Isee in corso di validità pari o inferiore a 19 mila euro;

–        essere persone fisiche intestatarie ai fini tari di una sola utenza domestica relativa all’abitazione di residenza e a un massimo di 3 pertinenze;

–        essere in regola, alla data di presentazione della domanda per il presente bando, con il pagamento tari acconto 2022;

–        non beneficiare di altre riduzioni, esenzioni, agevolazioni ovvero contributi relativi al tributo tari, previsti con riferimento all’Isee);

–        essere in regola con il pagamento delle rette e tariffe dei servizi comunali a domanda individuale relativi al settore educativo e scolastico (es. mensa scolastica, asilo nido, ecc..).

Si precisa che:

      è possibile concorrere per entrambe le misure di sostegno;

      ogni nucleo familiare può presentare una sola istanza per ognuna delle due misure di sostegno;

      per entrambe le misure, il contributo economico è da considerarsi una tantum.

Per tali misure di sostegno l’Amministrazione comunale ha stanziato la somma massima di 200 mila euro. Qualora le domande di concessione dei contributi presentati entro la scadenza e ritenute ammissibili superino tale importo, le somme saranno erogate in maniera proporzionale, nell’ambito del limite sopra indicato.

Spiega l’assessore ai Servizi sociali ed assistenziali Elisa Boschiazzo: «Abbiamo deciso di lanciare questi due nuovi bandi, per dare una risposta concreta alle famiglie albesi in questo periodo particolarmente difficile dovuto all’aumento dei prezzi in generale e delle bollette in particolare, aumentate esponenzialmente quest’anno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com