Alba: condannato per maltrattamenti

0
101

ALBA – Un 47enne già amministratore di una cooperativa edile con precedenti per furto e in affidamento in prova ai servizi sociali dopo una condanna per bancarotta, è stato di nuovo condannato la settimana scorsa ad Asti.

 

Questa volta per maltrattamenti che avrebbe inflitto a una sua quasi coetanea, imprenditrice come lui dell’albese. L’indagine era partita da un fermo operato dalla Polizia stradale in autostrada presso Genova: un figlio della donna, tre da un precedente matrimonio, aveva dato l’allarme riuscendo a inviare un sms alla nonna. Il messaggio avvisava che il compagno della mamma stava dando in escandescenze in macchina di rientro da una vacanza. La vittima sottoscrisse in quel caso la prima denuncia a cui ne seguirono altre fino alla fine della relazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui