ALBAScuola

Alba: concorso “Spazio ai luoghi” per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado

Nelle scorse settimane l’Ufficio Informagiovani del Comune di Alba ha inviato a tutte le scuole albesi i cataloghi con le proposte educative per l’anno scolastico 2021/2022 suddivise per tipo di istituto.

I percorsi offerti affrontano tematiche come orientamento, esperienze di cittadinanza e partecipazione, pace, diritti e cultura.

Contestualmente l’Assessorato alle Politiche Giovanili comunale ha lanciato il concorso “Spazio ai luoghi” destinato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Partendo da tre frasi che “parlano” di luoghi, i ragazzi sono invitati a rappresentare in modo grafico i “propri luoghi” intesi non soltanto in senso fisico-geografico, ma anche emotivo-relazionale.

Le frasi individuate quali elementi di stimolo sono:

“I luoghi antropologici sono tutti quegli spazi che hanno la peculiarità di essere identitari, relazionali e storici”. (Marc Augé – antropologo-filosofo);

“Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti” (Cesare Pavese – scrittore);

“Quella strada era la mia / Ho visto la rivalsa sul fondo di quella via / Dall’alto chi mi guarda e qua sotto la gente mia / Mi basta chiudere gli occhi che sono a casa mia”

(Ensi – Cantante).

Lo scorso anno – ricorda l’assessore alle Politiche giovanili Carlotta Boffa – abbiamo inserito all’interno dei cataloghi il concorso “Window21: una finestra sul mondo” con l’intento di stimolare riflessioni sulle emozioni e gli stati d’animo vissuti dai ragazzi durante il primo lockdown e che ha avuto un notevole successo. Tanti sono stati i ragazzi che hanno partecipato. Quest’anno invece si è voluto dare come elemento di riflessione il tema “dei luoghi” intesi in senso ampio. Ognuno di noi ha il «proprio luogo»: sarà bello scoprire insieme quali sono quelli dei nostri ragazzi”.

Sono ammesse tutte le tipologie di opere legate alle arti grafiche quali disegni, illustrazioni, dipinti, illustrazioni digitali, fotografie, fumetti, collage, etc. Non sono ammessi video.

I lavori ricevuti saranno valutati tenendo conto dei seguenti aspetti:

  • efficacia della presentazione del proprio “luogo”;
  • creatività e originalità;
  • capacità di stimolare la riflessione e il pensiero critico;
  • impatto visivo;

Gli elaborati saranno valutati da una giuria composta da esperti e sono previsti premi per i primi tre classificati.

Tutti gli elaborati dovranno essere presentati in formato digitale, accompagnati da una breve didascalia descrittiva, il proprio recapito, la scuola di appartenenza ed inviati all’indirizzo: informagiovani@comune.alba.cn.itentro il 31 gennaio 2022.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button