ALBAAttualità

Alba Città Creativa e il sito UNESCO dei paesaggi vitivinicoli: “Giudizio positivo sulla nostra sostenibilità”

Prosegue l’impegno congiunto del sito UNESCO “I paesaggi vitivinicoli di Langhe Monferrato e Roero” e di “Alba Città Creativa UNESCO per la Gastronomia” con l’obiettivo di costituire nuove sinergie in ambito ambientale, turistico e di sviluppo economico.

Al fine di consolidare i rapporti di sviluppo territoriale sano e consapevole in modo armonico rispetto a quanto previsto dai target e dagli strumenti di attuazione dell’Agenda 2030, la Città di Alba e il sito UNESCO dei Paesaggi vitivinicoli hanno unito le forze per creare un gruppo di lavoro sui temi dell’agenda 2030 con particolare attenzione al mondo dei giovani di età compresa tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori.

Dopo un primo incontro e il conseguente lancio di un questionario sullo stato di attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sabato 19 novembre presso il Municipio albese si è svolto un secondo incontro nella Sala Giunta.

Emanuele Bolla, assessore al Turismo di Alba dichiara: “Prosegue l’impegno di questo gruppo di lavoro che sta fornendo utili suggestioni sul futuro dello sviluppo sostenibile del nostro territorio e mi fa piacere che alla riunione del 19 novembre abbia voluto essere presente anche la Fiera Internazionale del Tartufo che sui temi della sostenibilità sta facendo moltissimo. Per noi è strategico consolidare il ruolo propositivo della cittadinanza per l’individuazione di nuovi approcci e nuove politiche nell’ambito della progettazione e realizzazione degli eventi sia comunali sia rispetto alle attività che sosteniamo direttamente. Puntiamo a realizzare azioni concrete che contribuiscano ad azioni maggiormente sostenibili in un ambito globale”.

Roberto Cerrato, direttore del Sito UNESCO dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Monferrato e Roero, spiega: “Il legame tra le colline UNESCO e la sostenibilità è imprescindibile e in un percorso di crescita e di miglioramento continuo vogliamo promuovere una grande iniziativa di confronto sui temi dell’agenda 2030 con particolare attenzione al mondo dei giovani, sull’impulso delle indicazioni del nostro presidente Comaschi che, insieme ai soci, ha da sempre a cuore lo sviluppo sostenibile del nostro territorio”.

Durante l’incontro sono stati presentati i risultati dell’indagine relativa alla valutazione rispetto agli Obiettivi di Sviluppo sostenibile che indicano come campi di eccellenza territoriale quelli relativi alla produttività agricola locale, alla sostenibilità turistica, alla valorizzazione dei prodotti locali come strumenti di creazione di valore economico e alla conservazione dei boschi e della biodiversità.

Il sondaggio ha inoltre evidenziato l’esigenza di una migliore comunicazione nell’ambito delle strategie contro l’abuso di alcol e la necessità di lavorare per migliorare ulteriormente l’efficienza nell’utilizzo delle risorse idriche.

Emanuele Bolla ha concluso: “Il lavoro che stiamo realizzando per l’implementazione dell’Agenda 2030 che coordiniamo insieme al Sito UNESCO e con la partecipazione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba sta dando ottimi risultati. Il giudizio positivo della cittadinanza rispetto allo stato di attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite ci spinge a lavorare con ancora più decisone su questi temi nei prossimi mesi. I principi e gli obiettivi dell’Agenda 2030 sono una linea guida straordinaria per la nostra azione e nel futuro saranno sempre più implementati nella nostra azione turistica, che già guarda alla sostenibilità come elemento imprescindibile”.

Per partecipare alle attività del think-tank sull’Agenda 2030 sarà sufficiente accreditarsi cliccando sul link https://rb.gy/lyqb97.

 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button