Al Teatro Sociale premio culinario per “BOCUSE D’OR”

Alba Bocuse

Michelangelo Mammoliti, già allievo di Gualtiero Marchesi e oggi executive chef del Ristorante “La Madernassa” di Guarene, è tra i 12 chef in gara per la selezione italiana del “Bocuse d’Or”, che si terrà il 31 gennaio e 1° febbraio ad Alba.

Il “Bocuse” (www.bocusedor.­com)  è il più importante e prestigioso concorso internazionale di cucina e si svolge ogni due anni a Lione. L’ultima edizione, organizzata in occasione del trentennale, non ha visto chef italiani qualificati per la finale.

A Mammoliti e agli altri 11 contendenti arrivati alla fase finale della selezione è richiesta la preparazione di due ricette, una di pesce e una di carne (i dettagli saranno inseriti nel regolamento che arriverà da Lione all’ultimo momento). In quel contesto sarà anche ufficializzata la giuria, che sarà composta da dieci chef di altissimo livello e sarà presieduta dal tristellato Enrico Crippa, chef dell’albese “Piazza Duomo”. In cinque (più il presidente) valuteranno la portata di pesce, gli altri quella di carne. Per ogni ricetta i concorrenti dovranno preparare 7 piatti, uno dei quali sarà a disposizione dei fotografi presenti.

Siamo di fronte a un vero e proprio campionato del mondo di cucina, in cui decisive saranno le capacità di creare piatti complessi ma equilibrati e con una piena padronanza della tecnica. I temi delle due ricette saranno uguali per tutti: per il pesce lo storione con il caviale, per la carne il cervo (coscia o spalla), che dovrà essere montato su un vassoio da portata. Uno dei due piatti dovrà essere composto per almeno il 50% da materie prime di origine vegetale e rispetto all’ultima edizione è stato escluso dalle presentazioni ogni sorta di elemento decorativo non edibile.

Al termine della selezione, che si svolgerà presso il Teatro Sociale, saranno indicati i qualificati per la finale europea, in programma a Budapest a maggio. Alla finale lionese, prevista nel 2017, saranno presenti chef in rappresentanza di 24 nazioni di tutti i continenti.

Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
X