ALBAAttualità

Al Teatro Sociale la Festa di Natale con “The Christmas tree planet” (Fotogallery)

La scuola materna "Città di Alba" chiude il 2021 con uno spettacolo dei suoi piccoli alunni

ALBA – Si chiude in bellezza, con una grande festa, il 2021 della Scuola Materna “Città di Alba”, la prima istituzione infantile sorta ad Alba, forte dei suoi 174 anni di storia dalla fondazione, autorizzata da Re Carlo Alberto. Lunedì 13 dicembre, presso il Teatro Sociale “G. Busca” di Alba, oltre cento bambini iscritti all’istituto di via Accademia hanno regalato a una platea gremita il più classico degli spettacoli di Natale, con un adattamento teatrale liberamente tratto dal racconto di Gianni Rodari “The Christmas tree planet”.

“Con questa serata si conclude per la nostra scuola un anno importante, caratterizzato, da un lato, dalle imponenti misure di sicurezza adottate per contrastare il diffondersi del virus e, dall’altro, dalla profonda riorganizzazione della scuola al fine di potenziare il servizio offerto e garantire il risanamento dei conti della Fondazione – afferma Antonella Bolla, presidente della Fondazione “Scuola materna Città di Alba” –. L’elemento distintivo della nostra scuola è certamente l’insegnamento del bilingue che viene svolto grazie alla presenza costante in aula di tre docenti madrelingua di inglese, ma la vera forza del nostro istituto sono le insegnanti che operano tutti i giorni in aula con competenza, professionalità e tantissima passione, senza dimenticare la qualità del servizio mensa, la disponibilità delle ausiliarie e l’efficienza dell’amministrazione. Una squadra ‘in rosa’ affiatata e determinata, che mi rende orgogliosa di farne parte”.

Ad aprire la serata, condotta da Claudio Calorio, i saluti istituzionali del presidente del Consiglio comunale, Domenico Boeri e del vescovo della Diocesi di Alba, monsignor Marco Brunetti, che hanno ringraziato l’asilo per la sua opera educativa, complementare a quella impartita in famiglia.

“Tornare al Teatro Sociale di Alba è stata una decisione sofferta, ma fortemente voluta, perché ritengo giusto che i nostri piccoli alunni possano avere uno spazio tutto loro per dimostrare ai genitori quanto sono diventati bravi e quanto sono cresciuti in questi mesi – ha aggiunto la presidente Antonella Bolla –. Con questo spirito abbiamo fatto in modo che questo sogno potesse diventare realtà. L’impegno del Consiglio di Amministrazione della nostra scuola, di cui fanno parte in modo del tutto gratuito i consiglieri Franco Balocco, Margherita Stupino e don Dino Negro, che ringrazio per la sensibilità e il supporto attivo dato alla gestione, è quello di fornire ai nostri alunni nuove occasioni di esperienza e di crescita. Un grande grazie lo devo a Claudio Calorio, che in modo geniale e impaccabile ha offerto la presentazione del nostro evento, alla coreografa Paola Cencio e a quei genitori che hanno voluto effettuare una donazione volontaria e hanno contribuito a realizzare tutto questo. Tengo infine a ringraziare anche la rappresentanza del Comune di Alba e la presenza del Vescovo della nostra città”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button