Al Centro Arpino di Bra si parla di tumori al seno e Gic

BRA – Che cosa è un G.I.C.? Chi ha sentito parlare di questa parola oltre l’ambiente sanitario? Eppure è una parola molto importante che tutti i cittadini dovrebbero conoscere, perchè dietro questa sigla che sta a significare “Gruppo Interdisciplinare Cure” ci sono dei professionisti sanitari, dall’oncologo al chirurgo, dal radiologo al radioterapista, dall’anatomo patologo all’infermiere e psicologi. Una squadra di sanitari che si ritrovano a discutere ogni singolo caso di malattia tumorale. Una gran bella realtà della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, anche presente nella nostra ASL CN2, che permette di dare in tempi brevi, la miglior cura ad ogni singolo caso. Per questo, dopo la serata che si è svolta ad Alba nei mesi scorsi, anche a Bra lunedì 9 dicembre, alle 21 presso l’Auditorium della Cassa di Risparmio di Bra si parlerà di Tumori del Seno e il ruolo del G.I.C. Un incontro rivolto non solo agli addetti ai lavori, ma soprattutto alla popolazione perchè prenda consapevolezza del ruolo che questo gruppo riveste nella cura del tumore del seno. Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile. Si stima che nel 2018, in Italia, abbia colpito 52.800 donne e circa 500 uomini (per confronto, nel 2015 le stime indicavano, rispettivamente, 48 mila e 300) secondo  “I numeri del cancro in Italia 2018” Aiom-Airtum. Interveranno i protagonisti del G.I.C. della nostra ASL: Fausto Cella, Maria Grazia Ciofani, Eugenia Ciriotti, Loredana Defilippi, Natalia Dogliani, Maria Cristina Frigeri, Bruna Grasso, Michele Lo Bello, Cinzia Ortega, Veronica Prati, Giancarlo Rando, Alberto Rivarossa, Elvio Russi e Raffaele Seghesio. L’incontro si svolge con il Patrocinio del Comune di Bra e del Gruppo BPER Cassa di Risparmio di Bra.

X