ALBADal Comune

Affidato l’incarico progettuale per lo studio di fattibilità per il terzo ponte di Alba

Nuovo passo avanti per il terzo ponte di Alba sul fiume Tanaro. Si sta concludendo l’iter di affidamento per l’aggiudicazione definitiva dell’incarico di progettazione relativo alla variante est dell’abitato della città di Alba per il collegamento tra la strada regionale per Cortemilia-Savona e la tangenziale per Asti-Cuneo-Torino. L’affidamento riguarda il progetto di fattibilità tecnica ed economica con opzione di affidamento della progettazione definitiva comprensiva del supporto al rup nelle pratiche autorizzative, della progettazione esecutiva, del coordinamento sicurezza in fase di progettazione, della direzione lavori e del coordinamento sicurezza in fase di esecuzione, alle medesime condizioni di cui all’offerta presentata dall’aggiudicatario in sede di gara.
L’incarico andrà all’operatore economico costituendo rtp rappresentato dalla società Si.me.te srl (mandatario capogruppo quota 51,00%), Studio di ingegneria Costa e Associati di Alba (mandante quota 16,50%) e Geo Engineering srl di Torino (mandante quota 32,50%) – con un ribasso del 46% e per un importo netto contrattuale di 159.837 euro, al netto dell’Iva del 22% e degli oneri previdenziali 4%. Dopo l’affidamento provvisiorio  si completeranno i controlli di legge per l’aggiudicazione definitiva.
Il presidente della Regione Alberto Cirio: “Finalmente abbiamo sbloccato un’altra delle situazioni che abbiamo ereditato in stallo su un’opera strategica al servizio del nostro territorio e dei cittadini di Langhe e Roero – sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. Dopo aver messo in salvo le risorse già assegnate per questo intervento, ma che rischiavano di andare in perenzione, abbiamo ottenuto dal Governo un ulteriore stanziamento di 20 milioni di euro necessari al completamento dell’opera e ora possono finalmente partire le progettazioni del terzo ponte sul Tanaro, una infrastruttura strategica non solo per la viabilità albese, ma anche dal punto di vista sanitario per il collegamento con l’ospedale di Verduno”.
Il presidente della Provincia Luca Robaldo: “Diamo seguito in questo modo all’accordo di programma stilato con Regione Piemonte e Comune di Alba affidando lo studio di progettazione ad un raggruppamento di imprese. Il terzo ponte di Alba è un’opera viaria fondamentale che permetterà anche un collegamento veloce da Alba e dal territorio delle Langhe al nuovo ospedale di Verduno. Insieme al completamento dell’autostrada Cuneo-Asti si può dire che la viabilità di Langhe e Roero e della stessa città di Alba cambieranno aspetto, a tutto vantaggio della percorribilità e soprattutto della sicurezza stradale”.
“Questa aggiudicazione – aggiunge il sindaco di Alba, Carlo Bo – è un importante passo avanti verso la realizzazione di un’infrastruttura fondamentale per Alba e il territorio. Il traffico è tra i problemi più sentiti che influenzano la quotidianità di ciascuno di noi, con tempi di percorrenza spesso dilatati e lunghe code negli orari di punta in prossimità degli accessi alla città. Il terzo ponte renderà più scorrevoli e veloci i collegamenti, compreso quello verso l’ospedale di Verduno. Insieme al completamento dell’autostrada Asti-Cuneo e alla realizzazione di alcuni tratti viari in città, come la bretella che unirà la rotonda della vigna a San Cassiano e la variante che collegherà il ponte albertino e l’area di viale Industria, nel giro di qualche anno assisteremo finalmente a una vera e propria rivoluzione sul fronte viabilità. Ringrazio l’ex presidente della Provincia Borgna con cui abbiamo iniziato questo percorso, l’attuale presidente Robaldo, che sta proseguendo con attenzione e sollecitudine, e tutti gli uffici provinciali. Come Amministrazione continueremo a lavorare e vigilare per il raggiungimento di questi obiettivi”.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button