Dall'AstigianoAttualità

Ad Asti inaugurata la stanza della genitorialità con il contributo di tre Club di Servizio femminili

ASTI – Il Comitato Pari Opportunità presso l’Ordine degli Avvocati, in rappresentanza degli Avvocati di Asti, Alba e Bra, congiuntamente al proprio Ordine, ha inaugurato la Stanza della Genitorialità allestita all’interno del Palazzo di Giustizia di Asti il giorno 20 novembre 2020, alle ore 14.30 con il contributo di tre Club di Servizio femminili del nostro territorio: Soroptimist International Club di Asti, Inner Wheel Club di Asti e Zonta Club Alba, Langhe e Roero.

Hanno presenziato all’iniziativa, per sottolinearne l’importanza, il Presidente del Tribunale, Dott. Giancarlo Girolami, il Procuratore della Repubblica, Dott. Alberto Perduca, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Avv. Marco Venturino, la Presidente del Comitato Pari Opportunità presso l’Ordine degli Avvocati, Avv. Mara Demichelis, l’Assessore alle Pari Opportunità di Alba, Dott.ssa Carlotta Boffa, l’Assessore ai Servizi Sociali di Asti, Dott.ssa Mariangela Cotto, la Consigliera di Parità della Provincia di Asti. Dott.ssa Loredana Tutzii, la Presidente del Soroptimist International Club, Avv. Maria Bagnadentro, la socia dell’Inner Wheel Club di Asti nonché tesoriera del Distretto 204 Inner Wheel, Dott.ssa Patrizia Gentile, la Presidente dello Zonta Club Alba, Langhe e Roero, Dott.ssa Manuela Lanzone.

La data scelta per l’inaugurazione non è casuale, in quanto il 20 novembre ricorre la Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, data in cui l’Assemblea delle Nazioni Unite adottò la Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nell’anno 1959, e la Convenzione sui diritti del fanciullo, nell’anno 1989.

La Convenzione, che è il trattato internazionale sui diritti umani più ampiamente riconosciuto, garantisce una serie di diritti dei bambini, tra questi: il diritto alla vita, alla salute, all’istruzione ed al gioco, così come il diritto alla famiglia, alla protezione dalla violenza, alla non discriminazione e all’ascolto della loro opinione.

La Stanza della Genitorialità è stata pensata sia per offrire un ambiente accogliente e colorato dove consentire l’allattamento alle neomamme, sia per offrire uno spazio di gioco ai bambini che accompagnano gli adulti in Tribunale. Un particolare ringraziamento, per l’aiuto dato nella predisposizione della stanza, deve essere fatto al Geom. Antonio Mazzola ed all’Arch. Martina Dezzani di Asti.

Questo locale, dunque, sarà riservato a tutti i genitori, siano essi avvocati, magistrati o cittadini che fruiscono dei servizi del Palazzo di Giustizia; un luogo dedicato a coloro che, in attesa dell’udienza o del disbrigo delle più svariate incombenze, necessitano di uno spazio temporaneo dove sostare con il proprio bimbo ed accudirlo.

La stanza è dotata di toilette, fasciatoio, poltrona relax e arredi per bambini ed è disponibile negli orari di apertura al pubblico del Palazzo di Giustizia (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.00 ed il sabato dalle ore 8.30 alle ore 14.00) e vi si accede dall’ingresso del Palazzo di Giustizia, Via Generale Giuseppe Govone n. 9, procedendo a sinistra tra le aule del piano terreno.

Per utilizzare la stanza verrà richiesto il rispetto della procedura di ingresso al Palazzo di Giustizia e delle precauzioni di sicurezza e della normativa anticovid, nonché dello specifico regolamento stilato per il suo utilizzo previa sottoscrizione di un registro dì presenza.

Il materiale all’interno, di proprietà del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Asti, dovrà essere utilizzato in coerenza con la destinazione dei beni stessi e verrà igienizzato dopo ogni accesso a cura del personale di pulizia del Tribunale.

Sponsorizzato
Sponsorizzato

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Apri chat