Abbandono rifiuti. A Pocapaglia gli “zozzoni” all’opera anche durante l’emergenza Coronavirus

Abbandono rifiuti. A Pocapaglia gli “zozzoni” all’opera anche durante l’emergenza Coronavirus

POCAPAGLIA – Anche durante l’emergenza Coronavirus l’incivilta’ e la maleducazione di alcune persone prosegue senza sosta abbandonando rifiuti lungo le strade e nelle frazioni della nostra cittadina. A tale proposito il sindaco Antonio Luigi Riorda: “Mi stupisco che ancora oggi ci siano persone che sistematicamente abbandonino i rifiuti sul suolo pubblico. e’ un segno di incivilta’ e sprezzo del futuro dei nostri figli e delle prossime generazioni” e ricorda che le sanzioni sono molto pesanti; ” i trasgressori saranno puniti senza nessuno sconto con ammende fino a € 3.000 e in taluni casi da procedimento penale con detenzioni da tre mesi fino a 2 anni”

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by