Santo Stefano BelboLANGHELANGA DEL BELBOScuola

A Santo Stefano Belbo un nuovo Diario di Istituto promosso dalla Fondazione Cesare Pavese

SANTO STEFANO BELBO – Si moltiplicano le iniziative pensate per rinsaldare il legame tra la figura di Cesare Pavese, il territorio, i nostri concittadini e la cultura.
Nasce da un’idea della Fondazione Cesare Pavese , in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Cesare Pavese e il Comune di Santo Stefano Belbo, un nuovo Diario di Istituto, per avvicinare gli alunni e le famiglie alla figura dello scrittore e alle attività proposte dalla Fondazione e dal Comune.

Per la copertina, realizzata da Paolo Galetto, è stato scelto Pavese da ragazzo, in volo sulle ali della fantasia e della creatività, sulle colline di SantoStefanoBelbo. Una figura adolescenziale in cui gli studenti potranno riconoscersi, ritrovando la stessa voglia di leggerezza e di abbandono alla vita, tipica di quell’età.
Inoltre, per abbattere le distanze tra i ragazzi e la figura di Pavese, la biografia e la poetica sono state scritte in prima persona e sono stati creati due cartoon che accompagneranno gli alunni ogni giorno.

Il diario – realizzato grazie al contributo della Fondazione Cesare Pavese, del Comune di Cossano Belbo, del Comune di Castiglion Tinella, del Comune di Santo Stefano Belbo e della Banca d’Alba – sarà continuamente aggiornato: ogni mese gli alunni delle varie classi realizzeranno dei disegni accompagnati da citazioni e intermezzati da brani estrapolati dalle opere dell’autore, con riflessioni e pensieri dei ragazzi della scuola media.

“Il diario è stato pensato come strumento capace di creare nuovi veicoli per avvicinare i ragazzi, partendo da quelli santostefanesi, alla figura di Cesare Pavese – spiegano il sindaco Laura Capra e il direttore della Fondazione Cesare Pavese, Pierluigi Vaccaneo -. Questo diario, che ogni giorno sarà in mano agli studenti e ai genitori, sarà un’ulteriore opportunità di conoscenza e consapevolezza nei confronti delle potenzialità del nostro Comune, nel pieno spirito del piano di sviluppo territoriale ‘Un Paese ci vuole’, con il quale intendiamo raggiungere tutta la comunità santostefanese”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button