ALBAAttualità

A San Cassiano un Consiglio provinciale Acli ricco e stimolante

ALBA – Il consiglio provinciale delle Acli di Cuneo, che si è svolto venerdì 15 ottobre nel salone parrocchiale di San Cassiano, a partire dalle ore 17, è stato particolarmente intenso e coinvolgente per i circa 40 consiglieri presenti, che sono stati portati a conoscenza delle varie attività svolte dall’associazione a livello provinciale.

Dopo un momento iniziale di preghiera comune, c’è stato il saluto del presidente del circolo di San Cassiano, Lorenzo Cane, che ha illustrato la realtà in cui opera, caratterizzata dalla presenza di persone coinvolte in tante attività, da quella sportiva a quella della ristorazione, in un progetto nel quale soggetti deboli e con disabilità possono trovare un’occupazione lavorativa concreta.

Il presidente provinciale Elio Lingua ha poi fornito alcune comunicazioni inerenti la vita associativa e gli impegni imminenti che coinvolgono anche i circoli e i servizi; il presidente regionale Acli Mario Tretola ha spiegato le linee guida della nuova presidenza regionale e il vice presidente provinciale, Paolo Giordano, ha illustrato brevemente i buoni risultati ottenuti con la campagna fiscale.

Di seguito, si è parlato di varie attività in corso, tra cui: la formazione socio politica per i giovani, le iniziative del coordinamento donne, i rapporti con le Caritas diocesane e l’avvio della “scuola portieri” ad Alba.

A questo punto è stato proiettato un breve video con le conclusioni del presidente nazionale Acli, Emiliano Manfredonia, al termine del convegno nazionale di studi Acli, svoltosi a Roma dal 23 al 25 settembre, dal titolo “Comunità e lavoro, vie per la bellezza” a cui hanno preso parte cinque consiglieri cuneesi, tra cui Ferruccio della Rovere e Attilio Degioanni, che hanno relazionato, in breve, sull’esperienza vissuta.

Alle 18.30 è iniziato l’incontro con il giornalista marchigiano Lanfranco Norcini Pala, già responsabile dell’Ufficio comunicazione delle Acli e attuale direttore del sito “farebene.info”; nel presentare il libro “Social…mente” da lui pubblicato nel 2020, per illustrare come si formano le idee e l’opinione pubblica, tra rete e social, Pala Norcini ha fornito ai presenti, in modo chiaro e coinvolgente, informazioni molto utili per orientarsi nell’universo dei social media, da Facebook a Instagram, da TikTok a You Tube e tanti altri, e ha messo in evidenza come la rete sia un enorme e potente sistema di raccolta dati, che bisogna imparare a utilizzare correttamente.

Le Acli provinciali di Cuneo, al termine della presentazione, gli hanno offerto il simbolo d’oro delle Acli, in segno di riconoscenza per il suo impegno come studioso della comunicazione e come aclista.

A seguire, un’ottima cena servita nel Circolo di San Cassiano, in un clima di amicizia e collaborazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button