MontàROERO NORDROEROAttualità

A Montà si assegnano le Borse di studio nel segno del “Sentiero dei Frescanti”

MONTA‘ – Si svolgerà sabato 3 luglio alle 10, nella Confraternita di San Michele a Montà, il concorso promosso dall’Ecomuseo delle Rocche del Roero dedicato agli studenti dei Licei Artistici del Piemonte e delle Accademie di Belle Arti, che richiedeva la realizzazione di elaborati artistici ispirati agli affreschi custoditi all’interno dei beni valorizzati dal progetto “Sentieri dei Frescanti”. I lavori degli studenti partecipanti, tutti accompagni da una breve descrizione degli autori, sono stati giudicati da una commissione composta dalla prof.ssa Margherita Bertero, dal prof. Silvano Valsania, dall’artista e scenografo Jacopo Valsania e dall’architetto Silvana Pellerino (regista dell’intero piano dei “Frescanti”), che ha conferito i premi previsti agli studenti che meglio hanno interpretato lo spirito del bando.

Per la categoria riservata alle Accademie, il premio di 400 euro è andato alla studentessa Giulia Pairotti dell’Accademia di Belle Arti di Cuneo, che ha saputo tramite la sua opera rielaborare con sensibilità un tema legato all’arte sacra ed ha ottenuto anche la menzione per la migliore resa visiva. L’affresco di ispirazione è la Madonna con Bambino della Cappella di San Ponzio a Monticello d’Alba. Un’altra opera ha suscitato molto apprezzamento da parte della giuria ed è quella di Francesca Casu, anche lei studentessa dell’Accademia di Cuneo, che si è ispirata agli affreschi della Confraternita di San Francesco d’Assisi di Santa Vittoria d’Alba. I referenti spiegano: Francesca Casu è stata infatti premiata con la borsa di studio di 200 euro messa a disposizione dal Rotary Club Canale-Roero presieduto per gli anni 2021-2022 da Enrico Conterno – appena succeduto al leader uscente Carlo Borsalino – a cui vanno i più sentiti ringraziamenti dell’organizzazione.

Per i Licei Artistici è risultata vincitrice la classe 3ªA dell’Istituto “Pinot Gallizio” di Alba. Il primo premio di 400 euro, per la “sensibilità e la fantasia nel rielaborare un tema legato all’arte sacra” è andato a Marco Livolsi, mentre il premio di 200 euro per la “migliore resa visiva e tecnica” è stato vinto da Giulia Scavino. Entrambi gli elaborati sono stati ispirati al Crocifisso della cappella gentilizia di Magliano Alfieri. I due studenti sono stati seguiti dalla prof.ssa Wilma Vola, che grazie al suo interessamento ha contribuito al raggiungimento di questo brillante risultato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button