[adrotate group="5"]

[adrotate group="6"]

A monsignor Brunetti vescovo di Alba l’investitura a Cavaliere del Roero

Consegnate 28 borse di studio ad altrettanti studenti roerini

CANALE – La tradizionale festa di San Michele Arcangelo che ogni anno i cavalieri del Roero celebrano in onore del loro santo patrono, ha avuto, sabato 28 settembre, una brillantezza straordinaria conferitale da un duplice coinvolgimento in prima persona del Vescovo di Alba, S.E. Mons. Marco Brunetti.

Per il terzo anno consecutivo, grazie alla cortese disponibilità del parroco, don Antonello Pelisseri, è stata la bella chiesa parrocchiale barocca di Monticello Borgo, intitolata alla Natività di Maria Vergine, ad ospitare la solenne cerimonia liturgica. Il nostro Vescovo, accolto con gli onori dovuti dal cerimoniere Paolo Rosso e da un intenso saluto da parte del Gran Maestro Carlo Rista, ha solennemente concelebrato la santa Messa insieme al parroco e al Cappellano dell’Ordine, il teologo don Umberto Casale. La liturgia, molto dignitosa e partecipata, è stata impreziosita da una coinvolgente omelia di Monsignor Brunetti che ha invitato, tra l’altro, ad un necessario recupero della devozione a San Michele Arcangelo e, in generale, ai messaggeri di Dio e nostri custodi.

Cavalieri in divisa si sono alternati per letture, salmo, processione offertoriale e preghiera dei fedeli nella quale sono stati anche ricordati i confratelli recentemente scomparsi. La brillante cantoria parrocchiale ha contribuito a creare l’atmosfera coinvolgente delle importanti occasioni.

Perciò, come ogni solenne cerimonia, la suddetta liturgia ha esibito anche una dovuta eleganza scenografica, che ha introdotto quella altrettanto ben condotta da esperta regia, di tre momenti successivi della festa; nell’insieme quasi una rappresentazione in quattro atti di cui l’ultimo, come tradizionalmente si conviene e come si usa dire, finito… in gloria.

Il primo Vescovo cavaliere del Roero

Atto secondo: Al termine della Messa il sindaco di Monticello, Silvio Artusio Comba, in veste ufficiale, ha rivolto al Vescovo un saluto rispettoso ed insieme cordiale, annunciando con vivo entusiasmo, l’intenzione di Mons. Brunetti di entrare a far parte dell’Ordine. Il responsabile culturale, Dante Maria Faccenda, a beneficio degli astanti e come si usa per ogni aspirante cavaliere, ha presentato un profilo del Vescovo nel quadro dei suoi impegnativi compiti e gravose responsabilità nella storica e prestigiosa diocesi di Alba.

Il Gran Maestro Carlo Rista, dopo aver ringraziato Sua Eccellenza per il grande onore che concede all’Ordine con la sua spontanea adesione, ha proceduto a conferirgli l’investitura honoris causa mediante l’imposizione del collare e delle altre insegne.

Brillanti studenti roerini premiati

Atto terzo: nella chiesa, gremita all’inverosimile, parlamentari, sindaci, una notevole rappresentanza di cavalieri del Roero, dirigenti scolastici e professori, studenti soprattutto e loro familiari attendevano il momento della consegna delle borse di studio.

L’apposita cerimonia si è agilmente snodata sotto la regia del Gran Maestro. Sono state consegnate ben ventotto borse di studio ad altrettanti studenti del Roero che si sono particolarmente distinti per profitto e condotta nel penultimo anno delle scuole superiori. La tradizionale scelta del penultimo anno non è casuale perché la borsa, oltre che premio, vuol essere un incentivo per il rinnovato impegno in funzione di una brillante maturità. Diversi presidi e professori hanno voluto accompagnare i rispettivi studenti a ricevere il meritato riconoscimento dalle mani stesse del generoso donatore e le vive congratulazioni del Gran Maestro.

Ecco l’elenco dei premiati con l’indicazione dell’Istituto frequentato e di ciascun donatore.

Istituto” Apro Formazione”, Alba: sez. Meccanica: Luca Giuliano (borsa Toppino Vincenzo/Ditta Serigraphis); sez. Cucina: Chaimae Tairi (b. Binello Alberto); sez. Sala Bar: Stefan Georgiev (b. Banca d’Alba).   Liceo Scientifico “Cocito”, Alba: Clara Messa (b. Banca d’Alba); Nicolò Pontiglione (b. Brusco Giuseppe); Giorgia Vico (b. G. M. Carlo Rista).  I.I.S. “Luigi Einaudi”, Alba: Luca Sra (b. Molino Francesco); Mattia Camera (b. Ansaldi Marco);  Riccardo Maino (b. Prof.ssa Anna Corino).  Istituto “Uberto I” (Enologica), Alba: Giovanni Varetto (b. Banca d’Alba); Samuele Battaglino (b. Verri Pier Giorgio).   Liceo Classico e Artistico “G. Govone”, Alba: Noemi Scognamiglio (b. Borgnino Giovanni);

Alessia Costa (b. Miroglio Giuseppe).  Liceo Scienze umane “Leonardo da Vinci”, Alba: Martina Migliasso (b. Don Umberto Casale).  I.T.Industriale, commerciale e geometri “E. Guala”, Bra: Diego Fea (b. Rivatta Remigio); Elena Magliano (b. Banca d’Alba); Michele Ancona (b. Rista Angelo); Alice Abrate (b. F.lli Cagliero). Istituto Prof. “Velso Mucci”, Bra: Francesca Salemi (b. BCC Cherasco).   Liceo Statale “Giolitti-Gandino”, Bra: Eugenio Enria (b. Golinelli Pier Paolo); Damiano Prezioso (b. Cabutto Enrico); Enrico Sbuttoni (b. Obscure Carlo); Anna Maria Vittoria Bollano (b. Carini Pier Paolo).  Scuola Profess. “S. Domenico Savio”, Bra: Edoardo Ferrari (b. Costamagna Mariano).  Ist. Musicale di Canale e del Roero: Eliana Victoria Davila (b. Ceretto Bruno). Nicolae Claudiu Handro (b. s.  Elsa Rittà V.va Barbero). Scuola “Arte Bianca”, Neive: Eleonora Marsero (b. Cavalieri Roero Lombardi). Gianluca Vico (b. s. Rossano Andrea).

Atto quarto e gran festoso finale: l’ampio salone parrocchiale ha risuonato di musiche e canti fino a tarda ora durante l’agape fraterna servita da un elegante catering.

 

 

X