PocapagliaROERO SUDROEROAttualità

A Macellai i volontari preparano la trentacinquesima edizione della “Passione di Cristo

Torna dopo due anni di stop, dovuto alla pandemia, la rappresentazione sacra della Passione di Cristo a Macellai, frazione di Pocapaglia, venerdì 15 aprile alle ore 21,00.

La manifestazione religiosa, giunta alla sua trentacinquesima edizione, vede protagonisti oltre 50 volontari in un vero e proprio tour-de-force per trasformare la frazione in un palco a cielo aperto. Sette saranno le tappe del percorso a cui potranno assistere i fedeli, partendo dal sagrato della Chiesa Parrocchiale del Buon Consiglio, che sarà allestita per l’ultima cena e il processo.

L’iniziativa venne fortemente voluta dal parroco don Carlo Franco che è stato sempre vicino alla realtà delle ACLI cuneesi, a partire da metà degli anni ’70, condividendo il cammino con la Sede Zonale di Alba, con la Sede Provinciale e con la casa per ferie “La Montanara” di Sambuco e, dal 1990, come assistente ecclesiastico per le Acli della Diocesi di Alba, su nomina del vescovo.

La Passione di Pocapaglia regala un momento di preghiera accompagnato da uno spettacolo di grande suggestione e di forte emotività, grazie anche allo scenario naturale del luogo.

I testi sono stati scritti da don Maso Bonamico, adattando quelli della sacra rappresentazione medievale, portata in scena, nel Roero, fino al Settecento.

Durante la manifestazione sono stati predisposti dei parcheggi e, grazie ad alcuni volontari, si garantirà l’accesso in modo sicuro. L’ingresso è libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button