More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    A La Morra Fenoglio per festeggiare l’Unesco

    spot_imgspot_img

    LA MORRA

    – Sabato 28 giugno a La Morra, è stata una serata indimenticabile all’insegna del teatro e dell’opera letteraria più significativa della nostra terra, quella di Fenoglio, in occasione delle celebrazioni del decennale del riconoscimento Unesco per i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. Un’occasione per ripensare alle radici, ritrovare l’autenticità e soprattutto per ringraziare di essere nati e di vivere qui. Una meraviglia riscoprire sotto il cielo stellato di piazza Castello, interpretati virtuosamente da Paolo Tibaldi, i racconti di Beppe Fenoglio, “Un giorno di fuoco”, “Il Gorgo”, “Superino”, “Ma il mio amore è Paco” con l’invito a rileggere “Pioggia e la sposa”, in una serata organizzata dal Club per l’Unesco di La Morra in collaborazione con Comune, Ufficio turistico, Cantina comunale, Associazione Agorà e Borello Supermercati.

    Queste le parole di Rosanna Boglietti, Presidente del Club per l’Unesco di La Morra: «Ognuno ha fatto e deve continuare a fare la propria parte perché sappiamo quanto il nostro territorio sia fragile, che il cambiamento climatico pone nuove e difficili sfide, che ci sono delle criticità nell’afflusso turistico da correggere, ma tutto dovrà essere fatto come per la candidatura, in modo corale».

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio