More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    A Grinzane Cavour gli studenti dell’Agraria imparano il futuro della nocciola Tonda Gentile!

    spot_imgspot_img

    GRINZANE CAVOUR – Si giunge alla terza raccolta nel noccioleto sperimentale dedicato alla formazione dei tecnici per il futuro della coricoltura piemontese!

     

    In attesa dell’inaugurazione di un moderno laboratorio didattico di trasformazione alimentare, in uno dei più vocati areali delle Langhe, si ricerca e si innova per ottimizzare la qualità dei raccolti!
    Non solo vite e vino focus del percorso di studi dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura di Grinzane Cavour: l’anno scolastico appena iniziato porta già i suoi frutti grazie al noccioleto didattico! Per la terza volta nella storia della scuola, infatti, l’ampio appezzamento di circa 2 ettari di superficie, impiantato con la celebre Tonda Gentile delle Langhe, è stato sottoposto alla raccolta con il prezioso e formativo coinvolgimento degli studenti.
     Il noccioleto, coltivato applicando due forme di allevamento e impiegato anche per la sperimentazione di prove colturali sostenibili ed innovative, risulta, a tutti gli effetti, una branca produttiva dell’azienda agraria, dell’istituzione scolastica, che è vocata anche alla coltivazione dei più importanti vitigni locali, tra cui il Nebbiolo atto a Barolo DOCG.
    Le attività pratiche in campo, nel contesto di una vera e propria azienda agricola scolastica, hanno una fondamentale valenza didattica per gli allievi della scuola agraria; infatti, durante il percorso triennale per il conseguimento del titolo di Operatore agricolo ed il successivo biennio che porta al Diploma superiore, gli studenti hanno modo di seguire in prima persona tutte le fasi della coltivazione, dall’impianto, alle cure colturali fino alla raccolta. Successivamente, grazie al laboratorio di analisi chimiche ed alimentari, recentemente aggiornato ed implementato, gli studenti possono attuare le valutazioni di qualità più importanti: dalla determinazione della produzione ad ettaro, alla resa alla sgusciatura, all’ottimizzazione dei parametri di regolazione delle macchine raccoglitrici per garantire un prodotto adeguatamente selezionato e raccolto con i giusti livelli di umidità residua. Gli spazi e le attrezzature a disposizione presso la sede della scuola, inoltre, fra poche settimane consentiranno, grazie all’inaugurazione di un nuovo laboratorio di trasformazione alimentare dedicato specificatamente alle nocciole, di metter in pratica su scala artigianale alcune delle più importanti operazioni di trasformazione della trilobata: dalla sgusciatura e tostatura, alla produzione di granelle e praline, alla valutazione delle modalità di confezionamento più idonee per garantire adeguata shelf-life fino al consumo. L’implementazione con queste specifiche attrezzature ed l’ulteriore incremento atteso delle produzioni del noccioleto della scuola, permetterà nel corso dell’anno scolastico appena iniziato ed ancora di più nei prossimi, di aumentare ulteriormente la varietà di esperienze operative in laboratorio alimentare, nonché di arrivare alla messa in commercio di un vero e proprio prodotto realizzato dagli studenti. Non mancano, infine, nell’ultimo triennio di studio, gli approfondimenti di logistica, marketing ed economia agraria con focus particolare sul nocciolo per preparare gli allievi ad affrontare il mondo della corilicoltura non solo con competenze tecniche di alto profilo, ma anche con la giusta visione imprenditoriale per garantire scelte economicamente sostenibili in un contesto di mercato in continua evoluzione.
    Ovviamente l’“arte corilicola” è solo una componente, seppur importante, del percorso di studi offerto dall’Istituto professionale per l’agricoltura di Grinzane Cavour, che spazia dalla vitivinicoltura, altro pilastro portante della formazione tecnica e professionale, alle colture cerealicole, frutticole, orticole e floricole in pieno campo e serra, con degli approfondimenti anche sul settore zootecnico, con particolare riferimento alla razza bovina piemontese.
    La scuola agraria di Grinzane Cavour si conferma un punto di riferimento insostituibile per la formazione di tecnici del settore agricolo del territorio di Langa e Roero, registrando altissimi tassi di impiego degli allievi al termine del percorso di studi, nonché importanti riscontri in termini di auto-imprenditorialità.
    La scuola è un polo di cultura aperto al territorio: l’invito, rivolto in particolare alle famiglie degli studenti interessati all’iscrizione per l’anno scolastico 2024/25, è di partecipare alle giornate di scuola aperta previste per i prossimi mesi; le informazioni saranno rintracciabili sul sito della scuola www.iisumbertoprimo.it nell’apposita sezione Orientamento. Inoltre è possibile richiedere informazioni sul percorso di studi o segnalare l’interesse di iscrizione dei futuri allievi all’indirizzo segreteriaipagrinzane@iisumbertoprimo.it oppure, telefonicamente, allo 0173-26.21.96 .

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio