DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANIDal Comune
In primo piano

A Dogliani nuove regole per una città più pulita e più bella

DOGLIANI  “Non solo regole per i bisogni fisiologici dei cani (con obbligo della bottiglietta per chi porta a spasso l’amico a quattro zampe a fare pipì) ma anche la manutenzione delle facciate, la cura delle vetrine per i negozi sfitti e tante altre prescrizioni.

In pratica un decalogo del buon cittadino per tutelare e valorizzare il decoro urbano” spiega il consigliere Antonio Bosio che ha curato la stesura del nuovo regolamento approvato all’unanimità nell’ultimo Consiglio Comunale dello scorso 28 ottobre.

Oltre a paletta e sacchettino, d’ora in poi i proprietari di cani che vorranno portare il proprio amico a fare quattro passi nel centro storico di Dogliani dovranno munirsi di una bottiglietta d’acqua necessaria a lavare le eventuali deiezioni liquide e quindi favorire una civile convivenza di tutti. Questo per l’immagine di Dogliani che, al netto dell’emergenza covid di questi mesi, ambisce alla crescita in campo turistico.

Si precisa infatti nel punto 6.6 del regolamento: “Chiunque accompagni o abbia in custodia l’animale deve sempre essere munito di contenitori di acqua per diluire immediatamente le deiezioni liquide, lavare lo sporco eventualmente lasciato dalle deiezioni solide”. Quindi, per evitare di essere sanzionati, è sempre bene esserne in possesso.

Proseguendo nelle altre misure, i proprietari di fabbricati devono adottare accorgimenti tecnici atti a impedire la presenza di colombi urbani sui cornicioni e occuparsi della rimozione di eventuali deiezioni ricadenti sul suolo pubblico.

Precise prescrizioni anche per i fabbricati fatiscenti: sarà obbligatorio ripristinare l’intonaco o coprire le facciate rivolte su strade pubbliche con apposite schermature, dovrà essere garantita la pulizia periodica delle vetrine anche dei locali commerciali temporaneamente chiusi, e così via.

Inoltre, alcuni punti finalizzati all’igiene e alla pulizia ribadiscono che è fatto divieto a chiunque di somministrare nelle strade e piazze pubbliche alimenti agli animali, in modo particolare ai colombi ed ai gatti.

I proprietari, locatari e/o amministratori di edifici privati devono provvedere alla regolare manutenzione e pulizia di cortili, giardini e orti che prospettano sulla strada pubblica. Devono altresì provvedere a tenere pulito e libero da rifiuti e ingombri, compreso la neve nei periodi invernali, il tratto di marciapiede e/o di strada, per la larghezza di un metro antistante i muri di proprietà. E’ fatto obbligo di provvedere anche al regolare taglio di piante e siepi in modo che non oltrepassino il confine e non precludano la visibilità ed il transito veicolare e pedonale.

Con la collaborazione di ogni cittadino e un piccolo sforzo di senso civico, sarà più semplice contribuire a rendere Dogliani più curata ed accogliente.

 

Sponsorizzato
Sponsorizzato

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button