LANGA DEL BORMIDACortemiliaLANGHEAttualità

A Cortemilia consegnati i premi ai produttori di nocciola

Produzione avara in qualità e quantità. Il professor Destefanis nominato Cortemiliese doc

In uno dei giorni conclusivi della raccolta, “avara” in quantità e di qualità buona ma non eccellente, durante la giornata conclusiva della Fiera nazionale della nocciola a Cortemilia, sono stati premiati i corilicoltori che si sono distinti nella produzione in “tonde” in termini di resa allo sgusciato, calibratura e gusto.

All’ex convento francescano, l’azienda Marchisio Nocciole, e l’amministrazione comunale hanno premiato 20 produttori, fra i quali, sul podio, sono finiti al primo posto Attilio Bera di Neviglie che si è aggiudicato 2000 euro, al secondo posto Giulio Lagorio di Cortemilia (1000 euro), al terzo Pierluigi Zunino di Cortemilia (600 euro) e al quarto Paola Fogliati di Neive (400 euro).

Pier Giorgio Mollea, ad della Marchisio Nocciole , ha inoltre proclamato miglior corilicoltore di Cortemilia Giulio Lagorio premiandolo con una nocciola d’oro e ha assegnato un riconoscimento a Giuseppe Andreis della Piemonte Asprocor per l’impegno lavorativo dimostrato nella valorizzazione del settore. Ha fatto poi il punto sulla campagna corilicola in corso sui 25 mila ettari in Piemonte, di cui 15 mila in piena produzione. «L’annata è al di sotto delle aspettative – ha detto –. Il nostro prodotto ha caratteristiche uniche che lo rendono primo nel panorama mondiale, ma negli ultimi anni la natura non ci ha aiutato».

Nella seconda parte del convegno, la Confraternita della nocciola Tonda Gentile di Langa, ha nominato “Cortemiliese Doc” il professor Giovanni Destefanis, ex docente e preside dell’Istituto professionale Piera Cillario Ferrero, cultore di storia locale e amministratore comunale. La Confraternita ha nominato, inoltre, tre nuovi soci: Elena Bonelli, donna del vino, moglie del produttore vinicolo di Serralunga d’Alba Sergio Germano, Francesco D’Alessandro, imprenditore torinese nel settore del trasporto aereo e della comunicazione, Carmelo Franceschini, ex bancario, arbitro di calcio, appassionato di enogastronomia.

Il consigliere comunale con delega al turismo e manifestazioni Marco Zunino, poi, è stato nominato socio onorario del sodalizio.

Riguardo al prezzo della nocciola annunciato durante la Fiera di Castagnole Lanze, ovvero 360 400 euro a quintale dice Fabio Canova, ad de La Gentile di Cortemilia: «Bene che per la prima volta il prezzo sia stato annunciato da un rappresentante super partes e non da un operatore . La preoccupazione generale è per la produzione scarsa, si stima il 50-60% in meno dello scorso anno con una resa per ettaro che va da 5-6 quintali per ettaro nella prima passata a 7-8 quintali per ettaro nella seconda passata. Ma è ancora presto per i dati definitivi in quanto la raccolta in molte zone non è ancora iniziata. Più che dare un prezzo al quintale sarebbe meglio valutare i punti resa». Ancora Pier Giorgio Mollea, ad della “Marchisio Nocciole”: «Il prezzo ci sembra una soluzione adeguata anche se l’aumento non è sufficiente a ripagare il mancato introito dovuto alla scarsa quantità di quest’anno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button