LettereRUBRICHE

A Cherasco un concerto d’Archi

L’associazione Proteo Fare e sapere Cuneo in collaborazione con il Comune di Cherasco nell’ambito della propria programmazione annuale di iniziative riguardanti la promozione dei giovani talenti è lieta di proporre all’attenzione del pubblico un interessante concerto de Forvojaĝi Viaggio attraverso le musiche del mondo che si terrà Giovedì 5 Dicembre alle ore 20:45 presso il salone del Consiglio Comunale di Cherasco

In esperanto forvojaĝi vuol dire “partire per un viaggio”. È il termine di un idioma visionario, inventato nell’utopia che il mondo potesse parlare la stessa lingua. Forvojaĝi è anche il loro album di debutto che contiene brani tratti dalla musica jazz, classica, antica e folk. Gli Archimedi sperimentano, adattano e reinterpretano un repertorio che ha fatto storia e che non è mai passato. Per loro è un modo di vedere il presente, per trovare un loro spazio nel mondo musicale di oggi.

L’idea è quindi che la potenza della musica abbatte i confini e permette di giocare con il tempo e con gli strumenti. L’Associazione Proteo Fare e sapere Cuneo da poco costituita come ambito territoriale, vuole con questa metafora del viaggio dare inizio a un percorso attraverso l’arte, con la convinzione che “la bellezza salverà il mondo” (Idiota di Fiodor Dostoevskij).

Questo è il primo di una serie di concerti intriganti e dal repertorio non scontato che saranno messi in campo a partire dal 5 dicembre e per tutto il 2020, in varie città della provincia. L’appuntamento musicale è anche momento di condivisione e collaborazione con il comune di Cherasco, città in cui l’arte si respira a pieni polmoni. Dopo essere stato il primo comune della provincia a presentare l’associazione, ha il privilegio di vedere l’inizio del “percorso musicale” di Proteo Fare e sapere Cuneo. L’associazione per presentarsi si è messa in “dialogo con il territorio” unendo in un evento unico , il 25 ottobre 2019, due interessanti realtà: l’associazione GUSTA CHERASCO che ha come missione la promozione delle eccellenze enogastronomiche, dell’ospitalità e del territorio e l’istituto Comprensivo della città attraverso il proprio dirigente scolastico, Alberto Galvagno che ha presentato il volume da lui curato insieme a Claudio Calliero “Filosofando si impara”. Due realtà apparentemente distanti che hanno dialogato con Proteo Fare e sapere Cuneo con l’unico obiettivo di costruire conoscenza e ponti tra le persone attraverso la cultura. Nel corso di tutto il 2020 l’associazione verrà presentata in altre città della provincia, unendo alla presentazione eventi culturali importanti, quali mostre, concerti, presentazione di libri, spettacoli teatrali, sempre con un occhio di riguardo al mondo della scuola e alla formazione dei docenti.

Sarà infatti cura dell’associazione fornire l’attestato di partecipazione al concerto del 5 dicembre come testimonianza di una formazione aperta a tutti gli ambiti del sapere. PROTEO FARE SAPERE che ha carattere nazionale, e da ottobre 2019 ha un ambito provinciale Proteo Fare e sapere Cuneo presieduto dalla Dott.ssa Mara Degiorgis- dal 1987 si occupa di temi che riguardano il complesso mondo della conoscenza promuovendo lo sviluppo professionale di chi vi opera attraverso la proposta e l’organizzazione di corsi, master, convegni, formazione in presenza e a distanza. E’ un’associazione riconosciuta dal MIUR come soggetto qualificato per la formazione. GLI ARCHIMEDI Come molte cose nella vita, il gruppo nasce per caso in una bella e stancante giornata di primavera dopo ore infinite di prove. In una pausa, Andrea e Luca si rilassano con un caffè, figlio di una macchinetta uguale a tutte le altre macchinette del caffè del mondo davanti alle quali sostano tutti i musicisti, quelli a cui piace il caffè, s’intende. Si rilassano perché Ravel e Kodàly sono dei padri esigenti. Gli accordi a quattro voci, i trilli doppi, le melodie suonate nel registro estremo del violino e del violoncello sono davvero difficili, ma la bellezza e l’intensità di questi suoni “quasi folk” affascinano i due musicisti. Dopo aver bevuto il caffè, neanche troppo buono, e sentito i bicchierini cadere con un triste “ploc” nel cestino della raccolta carta, Andrea prende il violino ed inizia a suonare le prime note di All Of Me. Lo fa sempre prima di un concerto impegnativo, il contrasto tra jazz e musica classica lo fa star bene. Luca gli va dietro con un accompagnamento tipo “walking bass”. Andrea passa la palla ed inizia un gioco di suoni tra violino e violoncello. Il risultato? Bello, caldo e accogliente come un sorriso. Ma manca qualcosa, un terzo strumento, forse una chitarra o meglio ancora, un contrabbasso. E il contrabbasso arriva insieme a Giorgio e subito vi è una grande intesa. La formazione è forse un po’ stramba, ma nello stesso tempo permette a questo gruppo di partire per un viaggio fatto di esplorazioni musicali e di arrangiamenti fuori dal comune.

Data la limitazione di posti disponibili è necessaria la prenotazione telefonando ai numeri 0172 427050 oppure 339 7889466. GLI ARCHIMEDI www.gliarchimedi.com PROTEO FARE SAPERE CUNEO proteo.cuneo@gmail.com call. 339 7889466

Show More

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close
Apri chat