CHERASCOAttualità

A Cherasco ottobre è ricco di eventi tra mostre, chiocciole, vino e antiquariato

Un mese ricco di avvenimenti è quello di ottobre per la Città di Cherasco, caratterizzato da fine settimana vivacizzati da diverse manifestazioni per ogni gusto ed interesse.

Nel primo week end si è svolto il famoso Mercato dell’antiquariato di Cherasco, con oltre 300 bancarelle sparpagliate per le vie del centro storico, sotto la torre municipale, nelle piazzette lungo le vie Vittorio Emanuele e Cavour, che esponevano pregiati oggetti d’antiquariato, dai mobili alle ceramiche, ai quadri ai libri e agli oggetti vintage e retrò.

Sabato 16 e domenica 17 ottobre andrà in onda Helix 2021, il festival organizzato dall’Istituto Internazionale di elicicoltura, rivolto esclusivamente al settore delle chiocciole con un’area di 2000 metri quadrati (padiglione nella piazza dell’arco del centro storico) interamente dedicata alle “Chiocciola metodo Cherasco” con talk, musica, food, menù con chef stellati, cosmesi e altro ancora.

Ultimo appuntamento ma non per questo meno importante è Gusta Cherasco la piazza del vino e del cibo che si svolgerà sempre nell’area coperta nella piazza dell’arco del Belvedere sabato 24 e domenica 25 ottobre: una due giorni dedicata all’eccellenza enogastronomica del territorio ma non solo. Dalle 15 alle 23 di sabato 23 ottobre e dalle 10 alle 20 di domenica 24 ottobre si potranno incontrare i sapori tipici e i grandi vini di diverse regioni d’Italia, formaggi, salumi, zafferano, dolci, verdure e sorprese gastronomiche. Sono previsti laboratori, incontri, tour guidati in e-bike nei vigneti, intrattenimenti per i bambini e navette gratuite (al sabato da Bra e Alba).

In occasione della due giorni di “Gusta Cherasco la piazza del vino e del cibo”, la città inaugura le visite virtuali ai principali monumenti del centro storico.
Palazzo Salmatoris, il palazzo delle paci oggi sede di importanti mostre d’arte contemporanea e moderna, la Chiesa di San Pietro la più antica della città, il municipio e la torre civica, il santuario della Madonna del Popolo esempio di barocco piemontese, l’attiguo Orto dei Padri Somaschi, il piccolo santuario della Madonne delle Grazie, l’Arco del Belvedere e quello diametralmente opposto di Porta Narzole, saranno visitabili virtualmente grazie ad appositi video realizzati con la descrizione audio nelle lingue italiano, inglese, tedesco. Per poterne usufruire basterà inquadrare il qr-code che si troverà nei pressi dei monumenti citati.

Non dimentichiamo infine che sono anche visitabili alcune mostre di arte contemporanea: a palazzo Salmatoris “Da Kandinsky a Warhol l’Arte del Novecento nel manifesto” mostra di manifesti che resterà allestita fino al 19 dicembre (sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19), nella Chiesa di San Gregorio fino al 17 ottobre le sculture di Simona Ripamonti “Donna sostantivo femminile” (sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30) e nella sala del Consiglio di Palazzo Comunale gli acquerelli di Elena Gaia “Il colore del paesaggio” (sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 e domenica dalle 9 alle 12) fino a domenica 17 ottobre. Ingresso gratuite per tutte, obbligo di green pass.

Per info tel. Ufficio turistico 0172427050.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button