More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    A Cherasco al via il Festival di musica classica 2023

    spot_imgspot_img

    Comincia sabato 9 giugno il festival Cherasco Classica 2023. Saranno cinque serate all’insegna della musica classica: la prima a Roreto di Cherasco, ore 21, con Mariacarla Cantamessa e Simona Colonna; la seconda a Pollenzo, 10 giugno ore 21 con Ugo Viola; la terza a Cherasco, 8 luglio ore 21 con il Duo Sconcerto; la quarta a Barolo, 11 luglio ore 21 con gli Open Trios; la quinta a Cherasco 8 agosto ore 21 con l’Orchestra d’archi Bartolomeo Bruni Cuneo.
    E(S)SENZA MUSICA?
    Con Simona Colonna e Mariacarla Cantamessa a Roreto di Cherasco il 9 giugno alle ore 21 nel giardino della scuola elementare. Dai suoni della terra ai canti sciamani, fino alla musica che incanta e alla lettura: un’esplorazione dei suoni a tutto tondo che unisce il flauto traverso al violoncello e alla voce.
    Il concerto, attraverso il dialogo tra le due musiciste, esploderà in tre momenti l’“Essenza” della musica, ossia i suoni più importanti e più significativi per l’uomo. I suoni che da sempre lo accolgono nella vita, quelli che lo fanno vibrare di emozioni e quelli che elevano il suo spirito.
    Siamo l’incontro di amicizia e musica, un simposio di vite e percorsi diversi, accomunati dalla convinzione che fare musica faccia la differenza, sempre.
    Il festival prosegue il 10 giugno 2023 a Pollenzo nella bella cornice dell’Università del Gusto alle ore 21 con ingresso dalla Piazza di Pollenzo.
    UGO VIOLA
    Personaggio vulcanico, sognatore di idee ed estroverso nel carattere, raffinato fisarmonicista vanta numerosi concerti sia da solista che come elemento cardine del Sestetto Renacerò, che propone musiche di Astor Piazzolla. Il 9 giugno del 1998 partecipa come fisarmonicista solista al “Pavarotti and friends for Liberia”, e accompagna il duetto Luciano Pavarotti e Vanessa Williams. Il maestro Nicola Piovani lo vuole accanto a se con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nel concerto “Piovani dirige Piovani” trasmessa su Rai 5 e Radio 3, e con l’Orchestra Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino. Nel 2006 in occasione delle Paralimpiadi di Torino viene chiamato come fisarmonicista solista dall’Orchestra Filarmonica ‘900 del Teatro Regio ad eseguire alcune musiche di Nino Rota. “Un viaggio dal classico al tango” è la proposta della serata del 10 giugno.
    Dicono i fondatori dell’associazione De Musica Clara(s)cum: “Con questo progetto intendiamo proporci come meta turistica legata alla musica, meglio ancora come itinerario turistico che ha al centro l’attenzione alla bellezza e alla musica classica di qualità, sempre con musicisti di altissimo livello.
    Fin dalla prima edizione a fianco della musica c’è stata sempre Acqua di Cherasco che ha contribuito a sviluppare il concetto di ospitalità creando una scenografia olfattiva che si libra nell’aria come fa la musica, seguendo gli autori e creando suggestioni emozionali e musicali. Naso e orecchio sono coinvolti in un divertente gioco sensoriale. Cui si aggiunge quest’anno Il Fondaco con i suoi allestimenti, dedicando ogni concerto a un artista contemporaneo.
    Tutti i concerti sono a ingresso gratuito
    INFO E PRENOTAZIONE
    cell: 339 7889466

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio