dal PiemonteAttualità

A Carmagnola corteo contro l’ipotesi deposito nucleare

Un corteo di trattori, questa mattina, a Carmagnola (To), tra i campi che potrebbero ospitare il deposito nazionale di scorie nucleari. I terreni rientrano infatti tra i siti indicati dalla Sogin, dopo il benestare dei ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico.
«Carmagnola e le sue splendide campagne, ricche di colture tipiche e di alta specializzazione – commenta Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia – hanno rinnovato il loro No. Presenti decine di amministratori, sindaci e soprattutto imprenditori agricoli e lavoratori, il carmagnolese ha ribadito con forza le ragioni per salvaguardare tutta l’area dalla costruzione di un sito che avrebbe un impatto devastante in termini ambientali, ma anche economici e sociali. Gli agricoltori – prosegue Ruffino – mi hanno rinnovato l’appello a perseverare nella battaglia che ho condotto in Parlamento, con il risultato di ottenere una proroga dei termini per la valutazione del progetto da parte di sindaci e amministratori. Questo è solo il primo passo di una strada ancora lunga, ma la compattezza mostrata stamane dalle persone confluite per la manifestazione ordinata e colorata è il miglior viatico per condurre in porto la salvaguardia del nostro territorio». 
L’ipotesi carmagnolese per il deposito nazionale delle scorie preoccupa anche i centri del confinante Roero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button