BRAAttualità

A Bra si inaugura oggi la piazzetta dedicata ai donatori di organi

BRA – “Non so per chi, ma so perché”: è il motto della piazzetta Aido che verrà inaugurata ufficialmente il prossimo mercoledì 7 settembre a Bra. Allestita con il contributo del Comune e della Fondazione Crt, sarà un’area relax a memoria dei donatori volontari e a promozione del loro stesso altruismo presso le nuove generazioni. Al parco Atleti Azzurri d’Italia sul viale Madonna dei Fiori, con il taglio del nastro previsto alle ore 18.30 si festeggeranno anche i 45 anni d’attività dell’Aido, Associazione italiana donazione organi, tessuti e cellule nella Granda. Il presidente è il braidese Gian­franco Vergnano. «Siamo ormai 17mila soci – dice Vergnano – contenti che la sera precedente la patronale di Bra, quando un tempo si accendevano falò propiziatori, si possa ricordare quanti hanno deciso di candidarsi a soccorrere il prossimo bisognoso di un trapianto. Una generosità che definirei angelica, gratuita e anonima. Nessuno, infatti, ne conosce il destinatario». La sezione cuneese dell’Aido è tra le maggiori e la più in crescita in Piemonte contando ben 10 gruppi comunali. Le panchine che adorneranno la piazzetta braidese, dipinte dagli artisti Francesca Semeraro e Giovanni Botta, celebrano l’e­sempio di chi, superando spesso anche dubbi e paure, lascerà una parte di sé al prossimo. Un gesto che salva o rilancia la vita e del quale solo in Italia sono in attesa circa 8.200 malati, 220 in età pediatrica.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button