A Bra si afferma l’economia circolare: inaugurato il Centro del riuso

A Bra come in Francia dove le ressourceries, negozi di risorse si potrebbe tradurre, funzionano da anni e sono diventati un modello imprenditoriale. La struttura pubblica inaugurata sabato scorso sotto la Zizzola dovrebbe essere operativa per dicembre ed è stata chiamata Centro del riuso. Prima nel suo genere in provincia di Cuneo punta a far fare al nostro territorio un passo in avanti concreto verso l’affermazione di quell’economia circolare di cui si sente l’urgenza a livello planetario: per smetterla di sprecare risorse e di inquinare.

«Un esempio di grande valenza politica, economica, sociale e ambientale» – l’hanno definito i due partner dell’iniziativa, il Comune con l’assessore delegato all’Am­biente Sara Cravero e il consorzio rifiuti Coabser col presidente Silvano Valsania. Il Centro del riuso è nel capannone costruito accanto all’isola ecologica di corso Monviso. Ispirato dal modello francese e finanziato da un progetto internazionale Alcotra sarà dotato di un sistema di schedatura delle disponibilità consultabile tramite app e web. Così garantirà la tracciabilità dei prodotti agevolandone la fruibilità da remoto. Anche residenti in aree distanti, senza muoversi potranno vedere se a Bra c’è qualcosa per loro interessante da acquistare. Il Centro, infatti, re-immetterà in circolo beni altrimenti destinati all’oblio e a essere buttati come scarti.

Più o meno tecnologici, «non avete idea di quanti purtroppo finiscono in discarica: ricondizionarli e rivenderli costituirà un vantaggio anche economico con la creazione di posti di lavoro» –ha spiegato il sindaco Bruna Sibille.La Str, il braccio operativo del Coabser che gestirà l’impianto, sta pensando alla collaborazione con una cooperativa.

Sibille e Cravero hanno ringraziato tutti coloro i quali hanno collaborato a questo progetto innovativo.I braidesi impareranno presto a conoscerlo direttamente perché al Centro del riuso si trasferirà l’Ecosportello, quello che distribuisce i “kit” per la raccolta differenziata e attualmente è ubicato davanti al municipio a Palazzo Garrone.

FOCUS

GUARDIAMOCI INTORNO

Quelle buche in sequenza reclamano una tappata

Un lettore: Visto che nei giorni scorsi erano all’opera con l’asfaltatura a pochi metri di distanza in viale delle Rimembranze, se avessero avanzato un po’ di catrame… ci sarebbe...

Strada Ca’ del Bosco e quel cantiere che langue a Bra

Un lettore: Non so se faccio bene a rivolgermi al “Corriere” o dovrei scrivere a “Chi l’ha visto?” per ritrovare gli operai che ormai da un mese hanno smesso di lavorare in strad...

È vero che nessuno lo vuole, ma non vada a ramengo

Un lettore: Almeno tenete chiuse le finestre di questo palazzotto di proprietà del Comune in via Vittorio Emanuele II, pieno di centro di Bra… E’ vero che hanno provato a venderl...