More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    A Bra arriva uno Sportello di facilitazione digitale

    spot_imgspot_img

    La città di Bra e gli altri dieci comuni del Distretto sanitario (Cherasco, Ceresole, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfré, Santa Vittoria, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno) ospiteranno presto tre “Sportelli di facilitazione digitale”. Si tratta di punti informativi aperti al pubblico nel quale personale volontario appositamente formato supporterà i cittadini mediante assistenza e formazione nell’impiego di strumenti telematici, a cominciare dallo Spid, il Sistema di identità digitale che si propone come uno strumento sempre più indispensabile.

    [themoneytizer id=”108113-2″]

     

    È questo il risultato del progetto “Reti di facilitazione digitale”, reso possibile grazie al piano operativo per potenziare le competenze informatiche dei cittadini approvato dalla Regione Piemonte e finanziato dai fondi PNRR, che è stato illustrato questa mattina in una conferenza stampa tenutasi in municipio a Bra nel corso della quale sono intervenuti i primi cittadini della città della Zizzola Gianni Fogliato e di Ceresole Franco Olocco nella sua veste di presidente dei Comuni del Distretto sanitario. D’altronde, tra le missioni del PNRR ci sono due interventi che mirano a supportare le fasce della popolazione a maggior rischio di subire le conseguenze del digital divide, rafforzando le competenze digitali dei cittadini.

    L’iniziativa, del valore di 132 mila euro, prevede l’attivazione in autunno di tre sportelli situati rispettivamente a Bra, Cherasco e Ceresole. Nella città della Zizzola il nuovo servizio sarà ospitato nella Casa delle Associazioni di piazzetta Valfrè di Bonzo e sarà accessibile su prenotazione.

    All’interno di ciascuna struttura operatori di Uscire Insieme – Age Italia aps, adeguatamente formati a seguito di un percorso gestito a livello centrale, si occuperanno di fornire assistenza personalizzata nell’utilizzo di internet, delle tecnologie e dei servizi digitali pubblici e privati, oltre che predisporre dei percorsi di formazione dedicati a gruppi di persone.

    Oggi”, commentano i sindaci Gianni Fogliato e Franco Olocco, “gli strumenti digitali rappresentano la via più efficace per facilitare i rapporti tra gli utenti e le amministrazioni. Per rendere sempre più diffuso l’impiego di tali mezzi si rende però necessario agevolare tutte quelle persone che hanno maggiori difficoltà nell’utilizzo della tecnologia. Il nuovo sportello sarà molto utile in tal senso”. (rb)

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio