A Bagnasco la rassegna invernale legata alle attivita pnrr borghi

0
36

Sabato 17 febbraio alle ore 21.00 in Sala San Giacomo a Bagnasco con il concerto lirico proposto dal baritono Luca Romano e dal basso Davide Canepa accompagnati al pianoforte dal Maestro Roberto Mingarini Ridere all’Opera, arie e duetti di opere buffe tratte dal repertorio italiano, si ripropone la rassegna artistica autunnale nell’ambito delle attività immateriali del progetto Borghi e Castelli lungo la Ferrovia del Tanaro, rigenerazione culturale e sociale tra storia e paesaggio (PNRR Missione 1, Component 3 – Cultura 4.08 (M1C3), Mis.2 Investimento 2.1), dopo il successo di pubblico e di gradimento della prima edizione.

 

Luca Romano classe 1999, nucettese di origine, è laureato al Conservatorio Paganini di Genova e vanta prestigiose collaborazioni nazionali ed internazionali. Nel 2021 si è aggiudicato il primo premio nel Decimo Concorso Nazionale per giovani musicisti Città di Massa e nel 2022 ha preso parte come artista del coro aggiunto a produzioni operistiche realizzate al Teatro carlo Felice di Genova e con il Coro dell’Accademia del Teatro La Scala di Milano. Ultima esperienza è l’interpretazione di Zio Yakuside in Madame Butterfly.

“La rassegna culturale vuole raccontare gli spostamenti da e per il nostro territorio, narrandone le contaminazioni espressive, artistiche e di vita, anche di chi è rimasto e ha trovato in valle una ragione di vita” raccontano gli ideatori “Tutti gli artisti che partecipano sono originari della Valle o ne hanno avuto esperienza di vita e grazie ai propri percorsi formativi hanno accresciuto talenti e competenze. In questa proposta sempre al centro è la Ferrovia del Tanaro, ideale simbolo ed esempio di movimento di persone.”

Si proseguirà Sabato 24 febbraio alle ore 21.00 presso la Trattoria Le Rose a Nucetto con la Cena in Musica sulle note di Mauro Carrero, cantautore di origini garessine che fa delle suggestioni altotanarine i suoi racconti musicali. La serata Lungo il Tanaro e altre canzoni, sarà accompagnata da menù tipico in cui non mancheranno i famosi Ceci di Nucetto. I posti sono limitati e dovranno essere prenotati al numero 347.921.3872.

La rassegna invernale si concluderà a Ormea sabato 2 Marzo presso il Nuovo Cinema Ormea con la pièce teatrale Ghida, 44 scritta e interpretata dalla giovane attrice di origini romene Roxana Doran, uno spaccato di vita di tre generazioni di donne, vissute in Romania prima e dopo il 1989 che non hanno avuto paura di opporsi ad una vita che limitava i propri desideri di libertà.

Le serate saranno condotte dall’agenzia di comunicazione Prokalos.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui