ALBAMotoriSPORT

Rally di Alba: Il capoclassifica continentale Llarena ha detto si !

ALBA – E’ un vero e proprio puzzle, quello che si sta componendo con i “nomi” che hanno dato la propria conferma di partecipazione al 16° Rally di Alba-Trofeo Silvio Stroppiana, in calendario per il 24-25 giugno.

Un puzzle che giorno per giorno si arricchisce di tasselli di valore: infatti, dopo la conferma di partecipazione di Hayden Paddon, dei fratelli messicani Spitalier, del francese Stéphane Lefebvre, ecco che arriva un altro “calibro”. Arriva dalla Spagna, è Efrén Llarena ed è l’attuale capoclassifica del Campionato Europeo Rally, nonché secondo in campionato lo scorso anno. Un grosso calibro, quindi, che ha accettato la sfida proposta in langa, per mettesi alla prova in un contesto competitivo come il Campionato Italiano e per farsi abbracciare da un territorio unico, per apprezzarlo ed amarlo.

Llarena non è un nome nuovo, gli addetti ai lavori e gli appassionati italiani lo conoscono bene, avendo già corso in Italia per tre volte (a Roma, 2019, 2020 e 2021) ed ha chiuso quest’anno vittorioso alle Azzorre e secondo alle Canarie, in tutto ha sinora corso sei rallies ed alla sfida di Alba sarà al via con una Citroen C3 Rally2 della toscana PRT che sarà gommata MRF e gestita dal Team Sportec di Stefano Costa. Sarà il portacolori della Sport Management, con partner dell’iniziativa la prestigiosa “griffe” del Barolo Giovanni Rosso di Serralunga d’Alba.

Tanto entusiasmo e tanta gioia per poter partecipare a questa nuova sfida – commenta Llarena – su strade per me nuove, dove avrò modo di confrontarmi con i più forti piloti italiani che conosco “di fama”. Sarà un ottimo allenamento per me, una grande occasione di crescita, le strade di Alba e dintorni mi hanno detto sono molto tecniche ed in più sono abbracciate da paesaggi favolosi, un’occasione unica, dunque, per la quale ringrazio i partner che hanno resa possibile questa partecipazione. Non vedo l’ora di prendere il via!”.

TANTE TITOLAZIONI UFFICIALI ED UN PASCOSCENICO INTERNAZIONALE

Sarà un appuntamento di lega pregiata, il Rally di Alba 2022, che si annuncia dunque avvincente, come nella più viva tradizione della competizione: arriverà a metà del cammino di Campionato, assegnerà quindi punti “pesanti” sia per i Conduttori che per i Costruttori, per le “Due Ruote Motrici”, con quattro titoli distinti, per il Campionato Italiano Rally Promozione – Sparco, che prevede un titolo anche per le Due Ruote Motrici, per il Campionato Italiano R1, oltre ad annunciare le numerose Coppe ACI Sport di categoria. Non da meno sarà la validità per la Coppa Rally di Zona (CRZ), la quale avrà una distanza ridotta, secondo i regolamenti vigenti.

 

In pochi anni, avendo avuto costantemente al via molti piloti stranieri di elevato livello, il Rally di Alba è diventato uno degli eventi più apprezzati in Italia, caratteristica che verrà riaffermata con forza anche per l’edizione di quest’anno, con l’acquisizione di ben due titolarità che vanno oltre i confini nazionali: il Tour European Rally Series (TER) ed il Campionato Svizzero. Due blasoni che elevano ancora di più il livello della competizione: da una parte il TER, che raccoglie alcune delle gare di rally più iconiche in ambito europeo, sette appuntamenti ed Alba sarà la quarta tappa, mentre il Campionato elvetico comprende sei appuntamenti e quello di Alba sarà il terzo della stagione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com