dal PiemonteSanità

600 esperti mondiali di medicina cardiovascolare per le 31 Giornate Cardiologiche Torinesi

TORINO – Si aprono le Giornate Cardiologiche Torinesi, storico appuntamento giunto alla 31esima edizione, in programma da domani fino al 26 ottobre nel centro di Torino. I massimi esperti mondiali, circa 600 professionisti provenienti da 7 paesi, si confrontano su casi eccellenti, evoluzioni e innovazioni delle patologie del cuore.

Tra gli highligts, “Where is cardiology going? dove sta andando la cardiologia?” è la domanda del convegno inaugurale, condotto dal prof. Roberto Ferrari. 
Per la prima volta, nella giornata di giovedì, il congresso si apre al pubblico con la conferenza “Cuore e Sesso”, nella quale alcuni esperti tra i quali la Professoressa Chiara Benedetto e il Professor Gaetano Maria De Ferrari, si confrontano con il pubblico sui principali temi legati alla relazione tra l’attività sessuale e le patologie del cuore.
A seguire, il professor Mauro Rinaldi illustra la nuova sala emodinamica ibrida, inaugurata da poco più di un anno nel reparto di cardiochirurgia delle Molinette.
Di grande interesse, la lettura del Professor Sebastiano Marra, sulle conseguenze del consumo di caffè per il cuore.

Le Giornate Cardiologiche si arricchiscono inoltre di un’importante Sessione Infermieristica che evidenzia il ruolo sempre più centrale dell’assistenza al paziente: ad inaugurarla, venerdì è la lectio magistralis “40 anni di Sanità” della Dottoressa Anella Rizzo, che si focalizza sull’evoluzione del ruolo degli infermieri nella storia del Servizio Sanitario Nazionale. Il congresso è inoltre occasione per misurare l’impatto delle nuove tecnologie nella pratica clinica, come le nanotecnologie, l’uso di smartphone smartwatch che in futuro monitorizzeranno sempre più i nostri parametri vitali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button