Dal CuneeseCRONACA

2022 un anno di attività, il bilancio della Questura di Cuneo

L’anno appena trascorso (2022) è stato caratterizzato, rispetto al recente passato, da una rilavante impennata delle richieste di passaporti. Ciò sicuramente è dovuto alla forzata costrizione a non potersi muovere, causa COVID, e alla cosiddetta BREXIT prima della quale era sufficiente per recarsi nel Regno Unito la Carta d’Identità.

In particolare sono stati 21.800 i passaporti rilasciati nell’anno 2022 dalla Polizia Amministrativa ai cittadini della provincia di Cuneo, un rilevante aumento rispetto agli anni 2020 e 2021 nel corso dei quali sono stati rilasciati annualmente circa 7.500 passaporti. Nel 2019, periodo pre pandemia, sono stati rilasciati 17.500 passaporti.

All’attuale risultato si è pervenuti grazie alla dedizione e al senso del dovere degli operatori, Poliziotti ed Impiegati Civili che, nonostante impegnati anche in altri servizi, hanno consentito le aperture straordinarie degli sportelli passaporti nei pomeriggi di martedì e giovedì nella fascia oraria 15.00/17.30, attività avviata nel mese di ottobre per far fronte alle sempre più numerose richieste di rilascio del documento di viaggio.

Le aperture straordinarie nelle fasce pomeridiane continueranno anche nei prossimi mesi con prenotazioni che dovranno essere effettuate sul sito www.passaportonline.poliziadistato.it, salvo comprovate esigenze particolari che dovranno essere opportunamente documentate dagli interessati, per le quali è possibile recarsi direttamente allo sportello.

La Questura ricorda ai cittadini di consultare il sito https://questure.poliziadistato.it/Cuneo alla voce “passaporti pronti”, costantemente aggiornato, per verificare l’avvenuta stampa del proprio passaporto che può essere ritirato presso gli sportelli di Cuneo, Ceva, Alba e Bra nei giorni e negli orari indicati sul sito. Si segnala, a tal proposito, che nonostante le numerose richieste motivate da necessità ed urgenza pervenute nei mesi scorsi, ad oggi circa 775 passaporti non sono ancora stati ritirati.

Inoltre, particolare attenzione è stata dedicata dalla Polizia Amministrativa di Cuneo alle attività di prevenzione degli illeciti in materia di armi ed attività connesse, nonché alle verifiche per quanto concerne il rilascio di licenze e regolarità nella conduzione di esercizi pubblici.

I risultati dei controlli effettuati nell’anno appena terminato hanno fatto registrare 28 persone deferite all’A.G., 129 provvedimenti del Questore di revoca/rigetto di porto d’armi, 26 sequestri penali di armi, mentre n.303 sono state le armi ritirate in via cautelare a fronte del rilascio di 2823 licenze di porto d’armi.

Già dall’inizio dell’anno è stata, altresì, avviata un’attività di verifica della regolarità di poligoni di tiro esistenti nella provincia, con controllo di n.13 poligoni, di cui n.8 sono risultati non in regola e, pertanto, sanzionati per illeciti amministrativi e/o penali in materia di reati ambientali ed esercizio dell’attività priva di licenza/autorizzazione di Pubblica Sicurezza.

Inoltre, per ragioni di ordine e sicurezza pubblica sono stati emessi dal Questore di Cuneo 5 decreti ex art.100 T.U.L.S. con sospensione delle attività commerciali, nonché 2 decreti di sospensione della licenza per due sale di scommesse e Video Lottery non risultate in regola con la normativa vigente.

Provvedimenti che il Questore di Cuneo, ha adottato per garantire l’ordine e la sicurezza dei cittadini impedendo attraverso la temporanea chiusura dei locali, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale, acclarata a seguito di ripetuti controlli di Polizia.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button