ALBAAttualità

141 anni di enotecnici: un convegno per analizzare questa professione

L’aula magna della Facoltà di Viticoltura ed Enologia ospita un incontro dedicato alle prospettive future

ALBA – Sabato 3 dicembre alle 9, all’interno dell’Aula Magna dell’Ampelion, con ingresso da corso Enotria 2/c, Alba, si terrà il convegno “L’origine e le prospettive dei professionisti del vino”, organizzato dall’Istituto Umberto I insieme ad Assoenologi Piemonte e Valle d’Aosta, per celebrare il 141° anniversario della fondazione della Scuola enologica albese.

L’incontro, seguito da un dibattito permetterà di analizzare non solo le varie figure professionali operanti nel mondo vitivinicolo, ma anche l’evoluzione che queste hanno conosciuto negli ultimi 141 anni e le sfide, come «l’innovazione tecnica e tecnologica a servizio della qualità del prodotto, della sostenibilità ambientale ed economica, che i professionisti del vino si trovano ad affrontare in un contesto sempre più globalizzato e aperto al confronto con il mercato internazionale», come ricorda la dirigente Germini. Daniela Pesce, presidente di Assoenologi Piemonte e Valle d’Aosta, sottolinea: «Assoenologi è un ponte tra la scuola ed il lavoro, per questo ha fortemente voluto, con la sua presenza, rimarcare il ruolo fondamentale delle Scuole Enologiche e delle Università nella formazione del futuro dei professionisti del vino. È un cammino che abbiamo sempre condiviso con il cuore e la passione.

La nostra vicinanza ai neo diplomati-laureati è costante. Sono loro il nostro futuro, sono loro che rappresenteranno l’enologia italiana nel mondo. Il nostro lavoro di oggi è rimarcare sempre più incisivamente la professionalità e le più alte competenze e conoscenze del settore che le figure dell’enotecnico-enologo oggi rappresentano».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button