Sci Club Garesio Sport bilancio più che positivo per la neo presidente Alessandra Garesio

Sci Club Garesio Sport bilancio più che positivo per la neo presidente Alessandra Garesio

CHERASCO – A quasi due mesi dall’insediamento come presidente dello Sci Club Garesio Sport è giunto il momento del primo bilancio per Alessandra Garesio, che ha sostituito il padre, il compianto Giovanni Garesio.
Presidente come sono andate le prime settimane alla guida dello Sci Club?
Per il gruppo sportivo sono stati mesi frenetici perché è il momento della stagione dove si costruisce gran parte dell’attività con particolare attenzione all’organizzazione e la promozione dei corsi di sci e delle gite.
Domanda secca: bilancio positivo o negativo?
Direi assolutamente positivo, tutte le attività che abbiamo proposto sono andate sold-out, a dicembre le due gite di Val Thorens e di Gressoney hanno registrato fin da subito un tutto esaurito, idem la prima di gennaio con due bus che sono partiti alla volta di Monginevro; discorso analogo per i corsi di sci e snowboard dove nostro malgrado abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni e lasciare alcune persone fuori perché abbiamo saturato la disponibilità dei maestri.
L’attività quindi sono quasi concluse?
No, anzi direi che sono appena partite perché da qui fino a inizio aprile abbiamo un calendario fittissimo di gite domenicali, senza dimenticare le uscite del lunedì. Solo a Gennaio abbiamo in programma una gita a Serre Chevalier il 19 e una Valloire il 26 e così via fino ad aprile dove ci prenderemo una pausa per poi ripartire a giugno con lo sci estivo su ghiaccio di Les Deux Alpes.
I corsi di sci e snowboard di Prato Nevoso e Limone sono partiti ma vanno avanti spediti ancora per qualche weekend sperando che il meteo sia clemente e ci permetta di prolungare ancora per almeno un paio di lezioni.
Le opportunità non mancano, però sempre all’insegna della tradizione?
Certamente il canovaccio che avevamo impostato con mio papà è sempre attualissimo e pensiamo di proseguirlo per diverse stagioni per raggiungere gli obiettivi a lungo termine che ci eravamo posti anni fa.
L’unica vera novità è il Memorial Giovanni Garesio che si terrà a Limone il 29 Marzo, che ci è sembrato un doveroso momento per ricordare mio padre in quello che era il suo habitat naturale. Vorremmo fosse una giornata dove radunare i tanti amici e le tante persone a cui ha insegnato a sciare.
Obiettivi per il futuro prossimo?
Sicuramente vogliamo continuare ad ampliare i servizi partendo da quelle che sono le esigenze dei soci come ad esempio avete un servizio di partenza bus per le gite più capillare e aumentare le stazioni per le quali facciamo la biglietteria a distanza come oggi già facciamo con la Riserva Bianca di Limone.

Ti potrebbero interessare anche: