Le borse di studio Avis-Murru per i più bravi di 3ª Media

26
La consegna. Delle borse di studio Avis dedicate ad Antonino Murru

Un modo per ricordare un amico che non c’è più, uno di quelli che in Canale ci ha sempre creduto, nelle nuove generazioni, nella solidarietà come un seme da spandere a ciclo continuo per portare frutti grazie a quelli che nel tempo sono divenuti i “nuovi adulti”. Così era Antonino Murru, fondatore del gruppo Avis canalese.Scomparso lo scorso anno ha lasciato una fortissima eredità spirituale nei donatori stessi, capitanati da Bertino Destefanis, e nelle borse di studio avisine da lui volute e promosse molti anni fa.Da quest’anno portano il suo nome.

Strutturata come un concorso di scrittura tra le classi di 3ª Media (previo un incontro di divulgazione condotto dai donatori insieme alla dott.ssa Lara Coscia), l’iniziativa si è coronata nell’anfiteatro in una giornata di festa: riconoscendo qui che, data la portata positiva dell’operazione e i suoi significati, la cerimonia  avrebbe meritato maggior considerazione. Tant’è. Insieme alla dirigente scolastica Maria Luisa Rivetti, il direttivo Avis ha assegnato il premio 2018 a Chiara Rabino, Beatrice Diaconu, Haacine Ferdaous e Alice Bodda, quest’ultima classificata al primo posto assoluto.

Paolo Destefanis