La terza ruota è una panchina: la salutano anche i coscritti

160
In festa per la nuova panchina e per gli “adulti di domani”. Una foto della cerimonia svoltasi a Baldissero d’Alba

E’ rossa come il colore della passione verso il proprio territorio, come le fragole che restano qui un prodotto d’eccellenza,e come il colore “storico” del simbolo civico di Baldissero d’Alba, prima che tempo e caso portassero la colonna (suggello antico di questo paese, come la famiglia che ne fece le fortune) a campeggiare in blu. E’ la nuova panchina inaugurata dal Comune roerino domenica 27 maggio, firmata dalla ditta Samia e fortemente voluta dall’Amministrazione con a capo il sindaco Michele Lusso.

E’ stata pensata come segno distinguente e coronamento del belvedere ricavato a ridosso di via XXV Aprile in pieno capoluogo, ripulito ad arte sulla valle boschiva proprio in queste settimane. «Si tratta – ha detto il primo cittadino –  di un nuovo passo dopo le maxi-ruote poste a suo tempo agli ingressi del paese nelle borgate Aprato e Baroli. Un omaggio al Roero e anche legame con S. Caterina che è la nostra patrona .Proprio alla sua immagine la ruota è legata indissolubilmente. Auspichiamo che la panchina sia un luogo di sosta e anche d’attrattiva».

La presentazione non è stata l’unica azione istituzionale della mattinata: nella quale c’è stato anche modo di salutare l’ingresso in società dei “nuovi adulti” della leva 2000 mediante la consegna della Costituzione, con i coscritti protagonisti dell’intero fine settimana assieme ai pari età di Sommariva Perno e Montaldo Roero, tutti presenti insieme ai rispettivi sindaci Fulvio Coraglia e Simone Torasso.

P. D.