La Festa degli anziani celebrata alla casa di riposo

61
Nel giardino della struttura. Il parroco ha officiato la santa messa

La messa solennizzata dal coro parrocchiale, poi due volontari hanno letto pensieri per ricordare che non si deve aver nostalgia del passato, bisogna ringraziare per quanto si è avuto condividendo con i giovani le speranze per il futuro, dare fiducia e tramandare il sapere. Questo il “cuore” della Festa degli anziani svoltasi anche quest’anno alla casa di riposo di Sommariva del Bosco.

Il presidente della cooperativa che la gestisce, Bernardino Borri, si è soffermato sulla già annunciata costruzione del nuovo salone polivalente e ha poi espresso ringraziamenti agli anziani per la partecipazione numerosa, a tutto il personale, al dottor Vanni, al direttore Marchisio e alla caposala Patrizia, oltre che al gruppo dei volontari sommarivesi.

Anche il sindaco Matteo Pessione ha espresso la sua gratitudine per il lavoro svolto dalla struttura, sottolineando l’importanza e anche le difficoltà del grande ruolo sociale e umano svolto con e per gli anziani.

Nella festa sono state premiate due coppie per i loro 60 anni di matrimonio, consegnando loro fiori e un regalo. Prima dei saluti, tutti hanno condiviso un piccolo rinfresco: torte, pizzette e bevande servite agli autosufficienti dai volontari e ai non autosufficienti dagli Oss.

Intanto l’educatrice professionale e altri volontari hanno distribuito tra i partecipanti alla festa il nuovo giornalino della casa di riposo relativo al mese di giugno, con le novità e le attività svolte durante questi primi sei mesi del 2018.